lunedì 2 luglio 2018

ℓetture deℓ mese di maggio🍃

Luglio è arrivato in un battibaleno e credo proprio sia giunto il momento di parlarvi delle mie letture del mese di maggio. In ritardo, come nel mio stile. Capperi come passa velocemente il tempo! Ti distrai un secondo ed è già trascorso un altro mese.

ℓetture deℓ mese di maggio

Durante il mese di maggio ho "macinato" 3 libri. Pochini ma bellini e questo è l'importante.


  • a d u l t o l e s c e n c e   di   g a b b i e   h a n n a (Magazzini Salani) è una raccolta di poesie-appartenente al fenomeno degli instapoets-incentrate sui dilemmi del vivere la realtà contemporanea (e l'internet) per noi "giovini", con tutto il carico di esperienze negative e insicurezze che tutto ciò porta con sè. Gabbie Hanna fa una cosa bellissima, ci da una serie di consigli di sopravvivenza per affrontare al meglio il mondo di oggi e lo fa corredando ogni componimento con dei graziosissimi mini disegni stilizzati. Approvato anche se non tanto quanto La principessa si salva da sola e Milk & Honey.
  • l a  s a l a  d a  b a l l o  di  a n n a  h o p e  (Ponte alle Grazie) è ambientato in un manicomio  agli inizi del 1900 e anche solo questo dovrebbe bastare a incuriosirvi.  È quel genere di romanzo che dovete leggere se adorate le storie forti e intense e le love story agrodolci e ostacolatissime. L'ambientazione ha il pregio di fornirci l'occasione per dare una sbirciatina alla concezione di malattia mentale dell'epoca, corredata di teorie scientifiche inquietantissime (es. l'eugenetica) e metodi di cura altrettanto tremendi (es. camicie di forza, nutrizione forzata). È una storia fortemente introspettiva, in cui l'autrice da ampio spazio alla psicologia dei personaggi, utilizzando tre diversi POV: uno per Charles, medico-il più riuscito e particolareggiato-e quelli di Ella e John, "pazienti" del manicomio. Merita decisamente una lettura. 
  • j o s é p h i n e  di  p é n é l o p h e   b a g i e u  (Hope Edizioni) è un fumetto adorabile. Joséphine è una Bridget Jones parigina. Trentenne, single, curvy, un po' impacciata e romantica, incredibilmente buffa. La Bagieu ce la presenta in un volumetto sottilissimo composto da una serie di sketch coloratissimi e molto ironici. Sono sicurissima che in alcuni di essi saprete riconoscervi. Molto consigliato.
Che ne dite? Voi cosa avete letto di bello? 
Un abbraccio 💜

4 commenti:

  1. La sala da ballo mi incuriosisce tantissimo!!! È l'ambientazione che adoro anche nei film horror o thriller! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'autrice poi è riuscita a fare un gran bel lavoro ^^

      Elimina
  2. Voglio assolutamente leggere "Joséphine" ♥

    RispondiElimina

Blogger consente di commentare solo con le opzioni di commento anonimo e di commento con l'account Google. Chi commenta con account Blogger e Google + pubblica il link al proprio profilo. In ottemperanza al GDPR, per maggiori informazioni in merito al trattamento dei vostri dati, vi rimando qui: Privacy Policy del Blog Privacy Policy di Google