sabato 7 maggio 2016

5 LETTURE PER LA FESTA DELLA MAMMA

Buondì amici lettori e amiche lettrici, l'8 maggio è alle porte (e ovviamente io non ho ancora preso il regalo alla mamma. Aiutooo!) e quest'anno ho deciso anche io di consigliarvi cinque letture per la festa della mamma. Mia mamma non è una grande lettrice quindi credo che, per lei, opterò per dei fiori. Per quanto ci riguarda invece...regaliamoci un libro! Si, lo so che la festa è delle nostre mamme ma...perché non approfittarne per fare acquisti? Magari insieme a loro se sono delle lettrici? Io ormai ho fatto voto di non comprarne più per tutto il mese ma voi potrete entrare nell'atmosfera della festa conoscendo una di queste mamme.


1-Cass Dollar è una mamma tostissima che, nel bel mezzo della fine del mondo, lotta con le unghie e con i denti per ritrovare sua figlia, Ruthie. Il libro che vi consiglio è AFTERTIME. IL RISVEGLIO di SOPHIE LITTLEFIELD. E' il primo di una serie ma, a mio parere, può considerarsi autoconclusivo.

2-Rumi Koishikawa (Matsuura) e Chiyako Matsuura (Koishikawa) sono le mamme pazzerelle di Miki e Yu nella serie manga MARMALADE BOY di WATARU YOSHIZUMI, che vi consiglio con tutto il cuore.

3-Anche Helena è una mamma con la M maiuscola e le spalle d'acciaio, costretta a sopportare un matrimonio senza amore e un marito dispotico e violento. Preoccupata per l'incolumità del figlio decide di prendere in mano le redini della propria vita e, cosa non facile nell'800, sceglie di divorziare. Quindi vi consiglio con tutto il cuore di leggere FIORI NEL FANGO (Calhoun Chronicles, #4) di SUSAN WIGGS

4-Piper invece è una mamma magica nel vero senso della parola. Vi ricorda qualcosa la formula "il potere del Trio coincide col mio"? Ebbene, qualche anno fa anche in Italia erano usciti un paio di volumetti della graphic novel di STREGHE. Poi non so perché la CE che si occupava della distribuzione abbia interrotto il tutto ma, se siete curiosi di scoprire come se la cavano le nostre streghette 18 mesi dopo la fine della stagione conclusiva, vale assolutamente la pena leggerla.

5-CRANK di ELLEN HOPKINS invece nasce da un'esperienza dell'autrice stessa.  Ellen si trova a essere la mamma di una figlia alle prese con la tossicodipendenza. È un libro in parte biografico e scritto in una maniera particolarissima, in versi. Dopo la sua pubblicazione speravo tantissimo che in Italia ne venissero tradotti altri ma, a quanto pare, per il momento non c'è speranza. Prima della fine mi toccherà convertirmi alla lettura in lingua.

Che ne dite dei miei consigli? Conoscete già queste mamme?
Un bacio.

4 commenti:

  1. Tra queste conosco Piper, ovviamente - Streghe ha segnato la mia infanzia/adolescenza - e ho letto Crank... lettura davvero particolare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che in Italia non sia stata apprezzata :(

      Elimina
  2. Crank me lo sono auto-regalato tre mesi fa dopo averlo corteggiato per tantissimo tempo, spero in bene perchè la scrittura in versi era la cosa per me più intrigante.
    Te ne consiglio uno: Le piume dell'uccellino di Ines Caminiti, una storia reale di anoressia raccontata però dal punto di vista materno. La forza di questa donna mi ha davvero colpita, ti lascio la mia recensione QUI.
    Auguri alla tua mamma!

    RispondiElimina
  3. Grazie Lumi! <3 Ricambio gli auguri e corro a leggere la tua recensione. Riguardo questa tematica ho letto solo "Wintergirls" di L.H.Anderson. Mi annoto subito il tuo prezioso consiglio :)
    Un bacio.

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)