martedì 2 gennaio 2018

ℛeading Stats + ℬest & Worst of 2017 ● ℓe ℓetture più beℓℓe e non 🍃

BUONDÌ amici lettori e amiche lettrici, buon anno! Prima di recuperare i post delle letture degli ultimi mesi del 2017, ho deciso di iniziare questo 2018 con un po' di statistica 😄 Non vi spaventate, non è niente di che. Giusto qualche numerino per tirare le somme del mio anno letterario appena trascorso. 


reading stats 

Durante il 2017 ho letto 54 libri in totale (11171 pagine), 24 in più rispetto al mio obbiettivo iniziale di leggerne 30. Di questo traguardo sono più che felice. Sono contenta soprattutto del fatto che sono state 54 letture fatte "di gusto", dopo anni in cui avevo perso parte del mio entusiasmo per la lettura, che è sempre stata il mio rifugio. Di questi 54, 31 sono romanzi mentre 23 fumetti e manga. Spero tanto che il 2018 sotto questo punto di vista possa essere ancora migliore. 


ℓe ℓetture più beℓe



Da questo punto di vista è stato un anno veramente positivo. Ho fatto delle belle letture e sceglierne 3 non è stato per niente facile. L'ordine è meramente casuale. 

  • RUGHE di PACO ROCA (Tunuè) è stato il fumetto più bello e intenso che abbia mai letto. Le ultime tavole (quelle che rappresentano le fasi finali del morbo di Alzheimer) mi hanno stesa. Non mi era mai capitato di emozionarmi così tanto durante la lettura di una graphic novel. 
  • ¡VIVA LA VIDA! di PINO CACUCCI (Universale Economica Feltrinelli) ha avuto il pregio di farmi conoscere un'artista e una donna della forza straordinaria. La caparbietà di Frida Kahlo e il suo atteggiamento nei confronti delle traversie della vita mi hanno ispirata e sto seriamente pensando di andare a vedere la mostra che si terrà al MUDEC da febbraio. 
  • DOVREMMO ESSERE TUTTI FEMMINISTI di CHIMAMAMNDA NGOZI ADICHIE (Einaudi) che potete trovare tranquillamente online. È stato un primo (e breve, conta 40 pagine) approccio al significato del termine "femminismo". Interiorizziamo le idee e i modelli culturali attraverso la nostra socializzazione. Spesso non ci rendiamo nemmeno conto di essere complici di un sistema sbagliato e sbilanciato nella concezione del genere stesso. La Adichie ci spinge a riflettere su questo e ci offre un primo approccio ad un argomento così immenso e articolato. 
etture più brutte

Fortunatamente ho avuto pochi libri fra cui scegliere però qualche sassolino dalla scarpa devo proprio togliermelo.
  • SEI IL MIO BUIO SEI LA MIA LUCE di J.A. REDMERSKI (Fabbri Editori). Qui vi spiego il perché. 
  • FELINE di SARAH BIANCA (Lain YA) purtroppo ha deluso tantissimo le mie aspettative. In tutto ciò c'è un lato positivo però (c'è sempre un lato positivo), grazie a questo libro ho capito che questo genere di storie non fa più per me. Adoro gli elementi fantasy e romance ma ho bisogno di molto di più per trovare affascinante e interessante una storia. 
  • GELIDA di KENDRA ELLIOT (Amazon) invece si presenta come un romantic suspense ma non ha niente del genere per cui...bocciato. Manca quasi in toto la parte investigativa. 
Ci tengo comunque a precisare una cosa. È tutto molto soggettivo, ciò che io ho trovato non di mio gusto a voi magari è piaciuto. Non prendetevela a male se ho "criticato" un libro che invece è riuscito a conquistarvi.
Che ne dite? Quanti libri siete riusciti a leggere durante il 2017? 
UN ABBRACCIO 

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)