sabato 27 giugno 2015

[Focus On]: OCULUS.IL RIFLESSO DEL MALE (Movie)

Buongiorno amici lettori e amiche lettrici, oggi vorrei parlarvi di un film che definirei psico-horror: OCULUS.IL RIFLESSO DEL MALE. E' una pellicola americana del 2013 nata da un cortometraggio poi trasformato in un lungometraggio dal regista e autore stesso Mike Flanagan. Il film dura 104 minuti e io ho avuto l'occasione di vederlo grazie a SkyOndemand. Una piccola nota prima di iniziare: se avete intenzione di vederlo non andate a leggere le info che forniscono su Wikipedia perchè vi rovineranno la visione.
Parliamo della trama? Inizialmente la trama può apparire allo spettatore estremamente confusa. Il film infatti si struttura su due diversi piani temporali che corrono in parallelo, per analogie di scene e comportamenti dei personaggi. Uno ambientato nel 2013 e un altro ambientato ben undici anni prima. Prima di ingranare e capire la situazione completamenente sono dovuta arrivare alla metà del film. Tutto quello che sappiamo è che Tim, ventunenne, viene dimesso dall'ospedale psichiatrico in cui era stato ricoverato tempo addietro per aver commesso un crimine violento ai danni del padre, impazzito all'improvviso. Kaylie, la sorella, lavora in una casa d'aste e finalmente, dopo anni di ricerche, è riuscita a rintracciare lo specchio responsabile della follia del padre e degli "strani" comportamenti della madre. Timbo e Kaylie undici anni prima avevano stretto un patto, rintracciarlo e ridurlo in microscopiche schegge. Adesso però Tim, dopo anni di terapie, crede che tutto quello che ricorda di uno degli eventi più traumatici della propria infanzia, non sia altro che una rielaborazione fantasiosa della mente di un bambino che vuole a tutti i costi trovare un perchè a quegli orribili eventi. La ragazza al contrario è determinata. Ha reso la propria casa d'infanzia una sorta di bunker a prova di spettri, ha calcolato tutte le variabili facendo ricerche sui precedenti possessori ed ha individuato un orripilante schema comune.Qui mi fermo con la trama perchè non voglio assolutamente svelarvi troppo.
Prima di dicevo che questo film è uno psico-horror perchè è allucinogeno. Si, provoca allucinazioni, un senso di irrealtà e insicurezze. O almeno lo fa nei protagonisti e alla fine anche negli spettatori. Lo specchio torreggia come protagonista assoluto e fa credere a Tim e Kaylie di avere la situazione in pugno, poi, quando meno se lo aspettano...zac! Accade l'impensabile e tutto quello che lo spettatore pensa è...no, aspetta un momento. Cosa è successo? Ha come la sensazione di essersi perso qualcosa e il sentore che forse, l'intero film, si costruisca in bilico fra allucinazione e realtà. Ma la domanda più importante è...come fare a distinguerle? Quale parametro usare. Insomma, si è proprio sicuri di aver visto realmente cosa si è visto e che la trama si sia svolta proprio in quella maniera?Dubbio.

Voi cosa ne pensate? Avete visto questo film? Con la speranza di avervi incuriositi almeno un po', vi saluto! Un bacio.

6 commenti:

  1. Non mi è piaciuto troppo, ma è indubbiamente un horror (o un thriller, altro dubbio) al di sopra della media. Il lavoro di montaggio è pazzesco, ad esempio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti devo dire la verità, prima del finale non sapevo se storcere il naso o no. Quello però è stato un colpo al cuore. Pazzesco se unito a tutto il resto. Ti fa dubitare di ogni cosa che credi di aver visto :)

      Elimina
  2. Ciao Giulia! Uff, ma perchè mi scordo sempre i titoli dei film horror che vorrei vedere? >-<
    Ecco questo me lo ricordo dal trailer...vedo assolutamente di recuperarlo! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando l'ho visto su SkyOndemand dal titolo pensavo di stare per guardare un altro film con un nome simile e non questo. Non so se l'hai visto, quello in cui si crede di poter estrarre il male dagli occhi o qualcosa di simile. E' stata una bella sorpresa :) Comunque si, merita recuperarlo, è sicuramente qualcosa di diverso e assolutamente non splatter. E' un horror un po' più sottile :)

      Elimina
  3. L'ho visto un pò di tempo fa e devo ammettere che non rientra tra i miei horror preferiti ma non è stato neanche troppo deludente. Nella media diciamo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe stato un buco nell'acqua se non fosse stato per il finale così...inaspettato :)

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)