martedì 12 maggio 2015

PARLANDO, CITANDO ,LEGGENDO #1

Buon martedì miei adorati amici lettori e adorate amiche lettrici, stavo pensando al fatto che riesco a parlare con voi sempre più di rado e che non sono proprio brava col mantenere i pochi appuntamenti fissi che ho qui sul blog. E' che la vita mi ha travolta con tutta la sua impetuosità e bellezza. Voglio vivere questa mia avventura universitaria (finalmente ho imboccato la strada giusta) appieno e per farlo devo sacrificare parte del tempo che prima dedicavo al blog. Così ho deciso di mescolare la WWW...WEDNESDAYS e la TEASER TUESDAYS in PARLANDO,CITANDO,LEGGENDO in cui raccontarvi periodicamente le mie avventure e le citazioni che mi hanno particolarmente colpita, rapita, affascinata. Voi potrete fare altrettanto, anzi, vi aspetto assolutamente nei commenti.

PARLANDO di un libro che, proprio oggi, ho scovato sullo scaffale più alto della Feltrinelli alla Stazione. Uff! Ma perchè, dico io, li mettono sempre così in alto certi libri interessanti? Forse per impedire alle lettrici spendaccione, o al corrispettivo maschile, di fare follie? Ovviamente, dopo averne letta la trama, mi sono appuntata il titolo sul cellulare. Non prima però di essermelo ripetuto nella mente per tutto il tragitto fino al treno. Vi prego, ditemi che non sono l'unica. THE MOON AND THE SUN di VONDA N.MCINTYRE (GARGOYLE BOOKS). Spulciando il web ho scoperto che è uno stand-alone autoconclusivo ma credo che in assoluto il suo punto forte sia l'ambientazione: la corte di Re Luigi XIV. E' un fantasy dalla trama conturbante. Peccato per il prezzo (19,00) non proprio amico del lettore. Tuttavia, ho 5 euro da spendere con la Mondadori Card e non si sa mai che possa farci un pensierino. Vedremo. Nel frattempo...slurp! Che bontà libraria.

Il Re Sole, Luigi XIV, ha trasformato la Francia nel più potente Stato del Vecchio Continente, ma la sua brama di gloria non conosce limite. Così ha inviato un filosofo naturale gesuita alla ricerca della fonte dell'immortalità: la carne di un raro e forse solo mitologico mostro marino. Di ritorno dalla spedizione, padre Yves de la Croix riporta al suo sovrano un terribile mostro marino ancora vivo. Ma il mostro si rivela presto qualcosa di molto diverso dalla bestia orribile e senza intelletto che tutti pensano. Ad accorgersene sarà Marie-Josèphe, la sorella di padre de la Croix, cresciuta in un convento nelle colonie e ora accolta a corte come damigella. Marie-Josèphe ha una mente scientifica, curiosa e appassionata, e un grande cuore. Per questo si ritroverà davanti a un dilemma morale che potrebbe compromettere la sua posizione a corte, e farle rischiare la vita. Un romanzo storico e fantastico insieme che mescola grandiosità e semplicità per dipingere un grande affresco ipnotico. 

CITANDO una frase da L'ULTIMO LUPO MANNARO di GLEN DUNCAN (ISB EDIZIONI) che ho appena preso in libreria spinta dall'irrefrenabile bisogno di leggere qualcosa di diverso. Per adesso ho letto solo i capitoli iniziali di ritorno a casa sul treno e vi posso dire che l'autore pare proprio dotato di una sottile ironia, che questa citazione illustra ben benino. 
"Se,allora...se,allora...E' precisamente questa la cosa di cui sono stufo marcio [...]: la logistica interminabile. C'è un motivo per cui gli umani crepano sugli ottant'anni: molto prosaicamente, è la fatica. Apparirà come un'insufficenza organica, un cancro o un infarto, ma non è altro che l'incapacità di inerpicarsi lungo il campo minato della più banale legge di causa-effetto. [...] Un'ottantina di anni se,di allora, è il massimo che uno può reggere. La demenza non è che la ragionevolissima presa di conscenza di non potercela più fare."
LEGGENDO più libri in contemporanea, a seconda dell'umore. VESTITO BLU di MARY SMITH (GIULIANO LADOLFI EDITORE), L'ANELLO DEI FAITOREN di EMILY CROY BARKER (GIUNTI), il libriccino appena citato qua sopra e LA CONTEA DEI RUOTANTI di FRANCO BOMPREZZI (ILPRATO).Sto andando parecchio a rilento e presto dovrò decidermi su quele dei quattro concentrare la mia attenzione ma continuerò lo stesso ad andare al rilento credo, anche dopo la scelta, perchè ho parecchio da studiare per prepararmi agli esami.


Voi che mi dite? Qualche aggiornamento? Fatemi sapere se la rubrica vi piace.Un bacione!

4 commenti:

  1. E' una rubrica carinissima e sono tentata di mettere in wl The Moon and the sun *_* E vedo che non sei da meno, anche io certe volte porto avanti quattro libri insieme, solitamente perchè nessuno mi prende più degli altri... la citazione mi piace! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Sto cercando di darmi una smossetta con un romance di Lisa Kleypas adesso :) Secondo me la colpa è da affibbiare ai ritmi di studio che si sono intensificati :) Un bacio.

      Elimina
  2. Ottima idea quella di unire le due rubriche! Personalmente, adoro vedere nuove rubriche in giro perché, gira e rigira, sono sempre le stesse, e per di più molti blogger leggono gli stessi libri perché magari sono nuove uscite, quindi ci sono certi periodi in cui tutti i blog sono sommersi dalle stesse rubriche che parlano degli stessi libri...
    A parte questo mi piace la rubrica, dà modo di citare diversi libri, inoltre "The moon and the sun" mi sembra interessantissimo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, si, quel libro mi affascina proprio :) Non so se fare una pazzia e prenderlo oppure aspettare che passino questi due mesi per poi potermici dedicare subito :) Un bacio.

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)