lunedì 28 ottobre 2013

✎ LIBROCOMMENTO # 9: IL SOGNO DELL'INCUBO di Marta Palazzesi

Come vivere sapendo che nell'attimo in cui la persona che ami morirà, proverai il suo stesso dolore? Questa è una delle tante domande che Thea Anderson, giovane cacciatrice di demoni Azura dal carattere focoso, non riesce a smettere di porsi. E gli incubi che tormentano le sue notti, da dove vengono? Chi li insinua nella sua mente? E perché molte persone a lei care si comportano in modo inspiegabile nell'ultimo periodo? Per trovare le sue risposte, Thea sarà costretta a varcare i confini del Palazzo. In un rocambolesco viaggio insieme a chi credeva ormai perduto, scoprirà un antico segreto, lotterà contro creature leggendarie e danzerà ancora con la Morte. Ma sarà il suo cuore il nemico più crudele. Potrà l'amore essere più forte dell'orrore? Nel suggestivo scenario delle campagne rumene, tra folklore, antiche credenze e incontri inaspettati, la caccia continua.


Commento:
Magiche lettrici e magici lettori, non sapete quanto io sia contenta di aver dato una seconda chance alla serie La casa dei demoni, young adult e italianissima serie scritta da Marta Palazzesi, giovane autrice milanese. Dopo la lettura de Il bacio della morte (←click per ascoltare il mio parere sul primo libro della serie) , trovata troppo simile alla più nota serie L'accademia dei vampiri dell'autrice americana Richelle Mead, ero molto indecisa al riguardo. Tuttavia, una seconda occasione non si nega a nessuno e quindi mi ci sono tuffata. Sono emersa dopo poco più di 24 ore e....ecco cosa ne penso.
Avevamo lasciato e ritroviamo Thea a scontare la sua punizione per aver cercato di raggiungere il Mondo Sotterraneo: due mesi di sospensione da trascorrere relegata negli Archivi del Palazzo a catalogare carte polverose insieme al supervisore ultracentenario Severian. Thea ha sviluppato una dote particolare: la capacità di vedere i fantasmi, cosa che le crea non poche beghe. Damian è scomparso ormai da più di due mesi, lasciandola sola e tormentata da incubi terrificanti, e per giunta nella roccaforte in cui è cresciuta e vive tuttora, stanno accadendo strani episodi. Come se non bastasse tutto ciò a rendere la vita di Thea inquieta, Grigor, governante del Palazzo e padre di Serena, sua migliore amica, cade preda di una rara malattia. E i guai non sono finiti, nuove minacce disturbano la quiete del Palazzo.
Il sogno dell'incubo, come vi accennavo sopra, è il sequel de Il bacio della morte, e come sempre quando mi ritrovo a scrivere un commento su libri successivi al primo di una serie, sono sempre un po' in difficoltà. Starò scrivendo troppo? Troppo poco? Non vorrei svelarvi le parti salienti della storia. Questo secondo capitolo è, a mio parere, più godibile del primo. Sarà che vi ho trovato tutti quegli ingredienti che mi fanno piacere un libro, azione, romanticismo, velocità. La Palazzesi introduce elementi di novità significativi nella narrazione, ci permette di approfondire la conoscenza dei personaggi principali e del mondo nel quale si trovano a agire. Veniamo a conoscenza dei Vendicatori, demoni (semi-demoni) capaci di padroneggiare l'acqua e il fuoco; stirpe caduta nell'oblio e con un compito particolare. Vedremo Thea prendere coscienza della propria forza e determinazione, la vedremo interagire di più con suo padre, uomo dal nome impronunciabile e dal carisma incredibile, Zarmayr Carzou, combattere ancora per ciò in cui fermamente crede. Insomma, la vedremo di nuovo in azione e in piena forma, affrontare incredibili difficoltà e uscire con solo qualche graffio da alcuni fra gli scontri più duri incontrati fino ad ora sul suo cammino. Del resto, una volta sopravvissuta alla sua stessa morte, cosa ci potrà mai essere di più difficile da affrontare? Forse la battaglia più impegnativa sarà quella per cercare di penetrare attraverso la  corazza difensiva che Damian si è costruito intorno al cuore.

Voto: @@@@

1 commento:

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)