venerdì 23 maggio 2014

LE MIE "VITTIME" DEL MAGGIO DEI LIBRI (O QUASI)

Ieri ho fatto una breve ma proficua incursione in libreria. Giusto giusto per dare un'occhiatina, mi ero ripromessa. Poi sono tornata a casa con quattro libri in saccoccia, uno dei quali "obbligato". A spasso per shopping con le mie sorelle e mia cugina, dopo aver svaligiato (loro) HM. Siamo state un'ora e mezza dentro quel caos! Però non potevo esimermi dal farlo, mi dovevo "guadagnare" la mia oretta in libreria. Oltretutto ho trovato anche due cosine graziosissime pure li. Ma questa è un'altra storia. Insomma, alla fine ce l'ho fatta a scappare all'Euroclub, per il mio acquisto sul nuovo catalogo e ho preso La via per Homecoming Ranch di Julia London, perché in questo periodo ho bisogno di semplicità e dolcezza, ho bisogno di relax. Periodo di studio nero. Infine una "scappatina" all'IBS (le librerie di questa catena mi piacciono tantissimo soprattutto perché all'interno c'è anche la sezione Libraccio). E qui ...


HO ABBRACCIATO LA MIA PASSIONE

Ho fatto tre acquisti non meditati e anche la scoperta di un titolo che è entrato nella mia lista dei desideri a pieno titolo: Il braccialetto della felicità di Melissa Hill, In città zero gradi di Daniel Glattauer (attratta dal nome noto dell'autore, ne ho letto la trama e mi ha conquistata per la presenza di un amico pelosetto, Kurt) e L'isola dell'amore proibito di Tracey Garvis Graves.(questo titolo invece mi ha incuriosita da una discussione su fb, qualche giorno fa. Mi ero detta che non lo avrei letto, per via del tema , ma...lo sconto sul prezzo ha fatto trionfare la mia curiosità).  



In città zero gradi di Daniel Glattauer (Edizione Economica Feltrinelli): Max detesta il Natale e quest'anno, per la prima volta in vita sua, è fermamente intenzionato a lasciarselo alle spalle e a fuggire in un paradiso esotico. Purtroppo, però, ha fatto i conti senza Kurt, il suo cane. Kurt è stato un investimento sbagliato: passa la maggior parte del tempo a dormire e, quando si muove, tutt'al più lo fa per sbaglio. A chi affidarlo durante la vacanza? All'inizio Katrin non ha nulla a che spartire né con l'uno né con l'altro. Alla soglia dei trent'anni deve, suo malgrado, sopportare genitori che devono, loro malgrado, sopportare il fatto che lei non abbia ancora trovato l'uomo giusto. Con l'avvicinarsi del Natale e della tradizionale riunione di famiglia, la pazienza di tutti giunge al limite. Di colpo, però, ecco che all'orizzonte spunta Kurt. A Katrin non piacciono granché gli animali, ma a suo padre ancora meno. L'inserzione di Max per un dog-sitter è un'occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire. Così in un attimo lei architetta un piano formidabile. Mentre in città la temperatura continua a scendere e la prima neve ammanta di bianco le strade, le vite di Max, Katrin e Kurt si intrecciano inesorabilmente, in un crescendo di sorprese, trovate geniali e battute memorabili. Una nuova e intensa storia d'amore, con il giusto mix di leggerezza e serietà e due indimenticabili protagonisti. Anzi, tre: fare i conti senza Kurt è davvero impossibile.

Il braccialetto della felicità di Melissa Hill (Edizione BUR I Bellissimi): Una chiave di Tiffany, un piccolo uovo tempestato di diamanti, la torre Eiffel in miniatura. Sono solo alcuni dei ciondoli sul braccialetto che Holly, responsabile di un negozio di abiti vintage a Manhattan, trova nascosto nella tasca di una magnifica giacca Chanel di velluto rosso. Quando il tentativo di risalire al nome della proprietaria fallisce, Holly, al cui polso per combinazione tintinna un bracciale quasi identico, si getta in una vera e propria avventurosissima indagine. Perché ogni ciondolo, Holly ne è certa, celebra un momento speciale, un punto di svolta, un ricordo prezioso nella vita di colei che lo ha scelto. E così, studiandone i dettagli, la provenienza e le minuscole incisioni, e ricostruendone a poco a poco la storia. Holly scopre le tappe di un'esistenza vissuta intensamente, con passione e con coraggio. E si avvicina senza saperlo all'attimo fatale in cui anche la sua vita di mamma single sognatrice e un po' svagata, appassionata di vecchi film e abiti da favola, svolterà in una direzione inattesa. Regalandole, nella notte più romantica dell'anno, l'incontro con l'uomo che il destino ha scelto per lei.

L'isola dell'amore proibito di Tracey Gravis Graves (Edizione Garzanti Elefanti bestsellers): L'acqua cristallina lambisce dolcemente i suoi piedi nudi. Anna apre gli occhi all'improvviso e davanti le si apre la distesa sconfinata di un mare dalle mille sfumature, dal turchese allo smeraldo più intenso. Intorno, una spiaggia di un bianco accecante, ombreggiata da palme frondose. Le dita della ragazza stringono ancora spasmodicamente la mano di TJ, disteso accanto a lei, esausto dopo averla trascinata fino alla riva. Anna non ricorda niente di quello che è successo, solo il viaggio in aereo, il fondale blu che si avvicina troppo velocemente e gli occhi impauriti di TJ, il ragazzo di sedici anni a cui dovrebbe dare ripetizioni per tutta l'estate. Un lavoro inaspettato, ma chi rifiuterebbe una vacanza retribuita alle Maldive? E poi Anna, insegnante trentenne, è partita per un disperato bisogno di fuga da una relazione che non sembra andare da nessuna parte. Ma adesso la loro vita passata non è più importante. Anna e TJ sono naufraghi e l'isola è deserta. La priorità è quella di sopravvivere fino ai soccorsi. I giorni diventano settimane, poi mesi e infine anni. L'isola sembra un paradiso, eppure è anche piena di pericoli. I due devono imparare a lottare insieme per la vita. Ma per Anna la sfida più grande è quella di vivere accanto a un ragazzo che sta diventando un uomo. Perché quella che all'inizio era solo un'amicizia innocente, attimo dopo attimo si trasforma in un'attrazione potente che li lega sempre più indissolubilmente.

La via per Homecoming Ranch di Julia London (Euroclub/Mondolibri): Una proprietà contesa si trasforma nello sfondo di una romantica passione per un uomo e una donna che si credono nemici. "Un padre donnaiolo e assente, una madre inaffidabile e troppo affezionata alla bottiglia. Ecco il ritratto della famiglia da cui Madeline Pruett ha ricevuto in eredità un carattere diffidente, una cronica incapacità di far durare una relazione e una buona dose di mania di controllo. Un patrimonio a cui sta per aggiungersi qualcosa di ben più cospicuo: due sorelle di cui ignorava l´esistenza e un ranch un po´ male in arnese a Pine River, Colorado. Lo stesso ranch in cui è nato e cresciuto Luke Kendrick, colonna portante di una famiglia provata dalla malattia e da qualche dissesto finanziario, come quello che ha condotto suo padre a cedere per debiti la proprietà senza informarlo. Al primo incontro tra Madeline e Luke volano scintille, al secondo si fa strada l´attrazione, al terzo entrambi hanno capito che ciò che li divide è ciò che finirà per tenerli insieme. Perché Homecoming Ranch si appresta a diventare non solo il terreno di scontro fra opposti interessi ma lo sfondo di una grande passione..." Sveva.

Avete anche voi colto l'opportunità? La coglierete? Ditemi, dai, sono curiosa!

7 commenti:

  1. Ho appena pubblicato anche io il mio primo post sugli acquisti: sono una felice vittima degli sconti del Maggio dei libri!

    RispondiElimina
  2. Siii anche io ho fatto acquisti con la sconto del 20%...il mio primo ordine libroso online, speriamo vada tutto bene....martedì dovrebbe arrivare il pacco iuppiiii *w* poi farò un post apposito ^o^ belli i tuoi acquisti comunque, sono curiosa di sentire cosa ne pensi del romanzo di Julia London...ciaoooo :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono molto curiosa perché la trama sembra annunciare una storia piena di cliches e voglio vedere se la storia riesce a coinvolgermi. Ho proprio bisogno di una storia d'amore leggera e fresca :)

      Elimina
  3. Ieri mi sono fiondata per vedere (e prendere) alcuni dei minimammut *___* tornerò sicuramente per spendere altri soldi ç_ç
    Belle entrate! Il primo libro non lo conoscevo *_*

    RispondiElimina
  4. Ciao Giulia! Ho appena finito di leggere in città zero gradi e devo dirti di esserne rimasta un pochetto delusa. Non è brutto, ma ho amato l'autore per il romanzo Le ho mai raccontato del vento del Nord e La settima onda, e mi aspettavo davvero molto.
    L'isola dell'amore proibito è carino, soprattutto la prima parte mentre la seconda perde un po' di magia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucrezia, non sei la prima che mi dice di essere rimasta un po' delusa da "In città zero gradi". Sono molto curiosa di vedere cosa ne penso, poi magari recupererò con gli altri due suoi titoli :) Tutti mi hanno detto che sono favolosi!

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)