venerdì 2 maggio 2014

RECENSIONE: IRRAGGIUNGIBILE (Fallen Too Far, # 1) di ABBI GLINES

Pagine: 238
Prezzo: 14,90
Rush Finlay ha ventiquattro anni, è sexy e arrogante, e nessuno riesce a dirgli di no. Blaire Wynn ha solo diciannove anni, è splendida, innocente e off limits: è figlia del nuovo patrigno di Rush. Quando Blaire, alla morte della madre, lascia la sua fattoria in Alabama e si trasferisce in Florida dal padre che non vede ormai da anni, trova ad attenderla solo Rush, il fratellastro fascinoso e inaffidabile, con cui dovrà trascorrere l'estate. Blaire non è preparata a quel mondo pieno di lusso e tentazioni, e soprattutto a quella potente attrazione, impossibile da contenere, che la trascina verso Rush... Perché la felicità sembra sempre così irraggiungibile?

RECENSIONE:

Abbi Glines è ritornata! Memore della voracità con cui, a suo tempo, ho divorato la duologia The Vincent Boys/The Vincent Brothers non potevo non correre in libreria ad acquistare anche Irraggiungibile, primo libro di una nuova, almeno qui in Italia, serie new adult, Fallen Too Far, spiccatamente "steamy", un po' vaporosa. Hot, chiamiamola così. La cara Abbi riesce sempre a spiazzarmi con le sue storie d'amore. Il linguaggio velatamente volgare che si, ammetto, troviamo nei dialoghi che costruisce, passa in secondo piano di fronte alla parte romance che riesce sempre a farmi battere forte il cuore.  Questo grazie ai personaggi maschili che hanno il potere di farmi innamorare follemente. Entrambi i protagonisti di questa storia hanno un passato a dir poco doloroso e una situazione familiare ingarbugliata tanto che pare di trovarsi in una puntata di Beautiful. Credetemi, per quanto mi sarebbe piaciuto avere per le mani un tipo come Rush, mai e poi mai avrei accettato l'intero pacchetto. Blaire ha perso tutto ed è stata costretta a vendere la casa nella quale è cresciuta  in Alabama, per pagare le spese mediche della madre. Adesso si ritrova a dover chiedere aiuto al padre, che tre anni prima l'ha lasciata sola, distrutta dal dolore provocato dalla perdita di Val, la sorella gemella, in un incidente stradale. Tutto ciò che vuole, adesso, è ritrovare la forza e le condizioni per iniziare una nuova vita, una vita indipendente. E' per questo che adesso si trova nel giardino della casa al mare di Rush, Rosemary Beach, figlio della "nuova" moglie del padre. L'accoglienza non è certo calorosa. Le motivazioni verranno svelate alla fine di Irraggiungibile. Questo è "il segreto" che ammanta di mistero la figura di Nanette (ma che diavolo di nome è??!!??), la crudele e antipatica sorellastra di Rush. La scoperta del quale sarà capace, ancora una volta, di sconvolgere la vita di Blaire. Adesso però parliamo di Rush, che noi vedremo attraverso gli occhi abbagliati di Blaire (Irraggiungibile è scritto in prima persona, interamente dalla prospettiva di B.) Rush è il figlio di una Rock Star, bello come il sole e altrettanto abbagliante, seducente e promiscuo (diciamo che l'inverno non ha mai bisogno dello scalda-sonno acceso). Rush decide di dare una mano a B. Dato anche che il padre ha pensato di partire per una vacanza in Francia con la madre di R. Poi succede. Piano piano gli occhioni di Blaire riescono a penetrare nel cuore del nostro personaggio maschile fino ad addolcirlo. Rush si rende conto che lei non è l'ennesima scroccona della sua vita semmai la felicità tanto sperata. Le loro vite si intrecciano sempre di più fino ad un finale che si percepisce possibile sin dall'inizio del libro ma non definitivo.
La lettura mi è piaciuta, i personaggi principali mi hanno conquistata, mi sono molto affezionata a Blaire e Rush. Abbi Glines ha un modo di scrivere molto pulito, fresco,lineare e diretto. Le pagine sono scivolate ad una velocità impressionante sotto gli occhi. Tre stelline. 


Rush è riuscito a conquistare anche voi?

 

3 commenti:

  1. Ciao Giulia!
    Ammetto che The Vincent boy/brothers non mi erano piaciuti granché, infatti il secondo libro l'ho iniziato e mai finito, e quindi quando ho visto questa nuova uscita della Glines non mi sono entusiasmata più di tanto...però da come ne parli magari un pensierino ce lo posso fare ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Irraggiungibile in special modo è molto carino e le volgarità (una costante nella Glines) ridotte al minimo, quasi inesistenti.

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)