mercoledì 30 aprile 2014

ANTEPRIMA: IL SENTIERO DEI PROFUMI di CRISTINA CABONI

Ormai è molto tempo che non scrivo più anteprime singole, dedicate ad un solo libro e ad una sola autrice, ma questa mi ha veramente colpita. La copertina così fresca, il nome dell'autrice che non mi è nuovo pur essendo questa la sua prima opera edita in libreria. Cristina Caboni è un'autrice al suo primo debutto. La cosa affascinante, e che fa aumentare in me il senso di aspettativa che ho provato dopo aver letto la trama del libro, è che è un libro che è già stato venduto in Europa. Il sentiero dei profumi esce l'8 maggio per la Garzanti la quale lo definisce un fenomeno editoriale, speriamo che la sua lettura non si riveli deludente come molti altri "fenomeni" che ho letto in passato. Non faccio titoli.

Pagine: 300
Prezzo: 14,90 
Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell’amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l’iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n’è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni.Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi in una delle maggiori botteghe della città, dove le fragranze si preparano ancora secondo l’antica arte dei profumieri. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità.Ma non è ancora riuscita a creare l’essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C’è un’unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail. Cail che conosce la fragilità di un fiore e sa come proteggerlo e amarlo. Perché anche il seme più acerbo quando il sole arriva a riscaldarlo trova la forza di sbocciare.

La Garzanti ha anche creato un sito dedicato al romanzo, pieno zeppo di contenuti speciali e info sul romanzo e l'autrice, che sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino sabato 10 maggio.

Voi che ne pensate? Trovate la sinossi interessante?

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)