mercoledì 13 ottobre 2010

LUCREZIA BORGIA di Mariangela Melotti

Bellissima, astuta e infedele, Lucrezia Borgia, figlia illegittima di papa Alessandro VI, è passata alla storia come femme fatale incestuosa e avvelenatrice. I biografi nemici della sua casata raccontano di rapporti col padre e col fratello Cesare (il "Valentino" che ispirò Machiavelli ne "II Principe"), di sabba consumati negli appartamenti vaticani, di anelli velenosi, con cui la nobildonna poteva uccidere anche solo con una carezza. In realtà Lucrezia fu vittima della logica del matrimonio-alleanza fra principi, a causa della quale andò in sposa ancora tredicenne, e della sete di potere degli uomini della sua famiglia, che non esitarono a utilizzarne la bellezza, come un efficacissimo strumento diplomatico. 

OPINIONI PERSONALI: Devo ammettere che è un libro ben scritto e molto interessante. A me personalemte le biografie interessano molto e sono anche appassionata di storia e romanzi storici. Un vizio che ho sempre avuto è quello di andare a sbirciare subito la data di nascita e morte di persone famose nella storia e calcolarne l'età; lo faccio ogni volta che incontro un personaggio storico durante le lezioni di storia e anche a casa quando cerco delle informazioni sulla storia o studio. Potrebbe sembrarvi un pò morboso, ma ognuno ha i prpri vizietti...

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)