giovedì 10 maggio 2012

RECENSIONE: IL GIOCO DELLA NOTTE di Sherrilyn Kenyon

Bride McTierney ha chiuso con gli uomini. Egocentrici e vanitosi, si sono sempre dimostrati incapaci di amarla per ciò che è. L’ultimo ha avuto persino il coraggio di scaricarla con una lettera spedita all’indirizzo di lavoro. Ma anche se si vanta di essere forte e indipendente, Bride non ha mai smesso di sognare l’arrivo di un cavaliere in armatura scintillante. Mai avrebbe però immaginato che invece dell’armatura, il suo cavaliere avrebbe avuto un mantello di pelo fulgido. Vane Kattalakis, infatti, non è ciò che sembra. È un lupo. È uno spietato Cacciatore mannaro. In fuga dai suoi mortali nemici, l’ultima cosa che Vane vorrebbe è una compagna. Le Parche l’hanno però accoppiato a Bride, lasciandogli così appena tre settimane per convincerla che il sovrannaturale esiste e che le loro vite sono strettamente intrecciate. Per quanto rischino di essere brevi...

Sherrilyn Kenyon è un'autrice ormai di culto in Germania, Inghilterra e Australia. Il suo sito internet registra 120.000 contatti la settimana. Fanucci editore ha già pubblicato Anche i Diavoli Piangono, Infinity e i primi cinque romanzi della Serie dei Dark Hunters: Fantasy Lover, Notte di Piaceri, L'Abbraccio della Notte, Danza con il Diavolo e Il Bacio della Notte.


PARERE PERSONALE:

Il Gioco della Notte è il sesto capitolo della Serie dei Dark Hunters, guerrieri/cacciatori votati alla protezione del mondo contro creature oscure e demoniache. Protagonisti di questo romanzo sono Vane Kattalakis e Bride McTierney. Cacciatore mannaro lui, umana lei. Se avete letto L'Abbraccio della Notte avete già incontrato questi due personaggi perché appaiono in una o due "scene". 

Tutto inizia quando Bride viene lasciata dal suo fidanzato Taylor tramite una lettera recapitatale al suo negozio. Nel momento più inaspettato fa il suo ingresso nella vita della donna un uomo dalla straordinaria bellezza e presenza. Quello che più la coglie impreparata è la fulminea attrazione che prova per lui e ancor di più il fatto che lui sembri ricambiare il sentimento. I due "entrano in confidenza" e dopo una notte di passione si scoprono indelebilmente legati luno all'altra. Vane, in quanto lupo Arcadico, la ha marchiata involontariamente. Ciò accade quando un lupo incontra e trascorre una notte con quella che potrebbe essere la propria futura compagna. Ora, dovete sapere che esistono due tipi di lupi "mannari" in guerra tra loro, quelli appartenenti al Clan dei Katagaria, capaci di trasformarsi in umani ma la cui forma base è quella di lupo, e quelli Arcadici, capaci di trasformarsi in lupo ma possidenti un cuore umano. Vane fa parte della seconda categoria ma è da sempre vissuto con i primi credendosi uno di loro. Vane e Fang, suo fratello, sono infatti figli di genitori appartenenti una, Bryani, agli Arcadici e l'altro, Marcus, agli spietati Katagaria. Ciò spiegherebbe perché si possa essere legato a una femmina umana. 

Vane è combattuto tra il desiderio di rimanere con Bride e quello di fuggire lontano da lei per proteggerla dalla crudeltà del mondo a cui appartiene. Entrambi i clan infatti gli danno la caccia. Vincerà l'amore? Oppure il senso del dovere?
L'unico alleato della sua specie sembra essere Fury, lupacchiotto solitario e un po' controverso. Ne Il Gioco della Notte conosceremo anche gli appartenenti al "clan degli orsi", proprietari del Sanctuary, locale creato appositamente da questa famiglia di orsi-mannari per dare asilo ai loro simili. E' proprio qui che Vane troverà riparo quando la situazione si metterà veramente male.

In questo capitolo ritroviamo anche Kyrian e Amanda (protagonisti di Notte di Piaceri), Nick Gautier, scudiero di Kyrian, Julian e Grace, l'indimenticabile e sempre presente Ash e avremo un assaggio del tenebroso e puntiglioso protagonista del prossimo libro (Seize the Night), Valerius Magno il quale verrà colpito al cuore (letteralmente) da Tabitha, la sorellina di Amanda, che lo infilzerà con un paletto.

Assisterete a di tutto in questo romanzo, perfino a un'esibizione di danza e canto da parte di tutti i mannari. Durante i festeggiamenti finali per la festa del Ringraziamento infatti si metteranno allegramente a ballare la Macarena e Vane si esibirà cantando per Bride. Che uomo!

Bellissimo proseguo di una delle serie che seguo più appassionatamente. Lo stile fresco e spiritoso dell'autrice non può che farti amare le avventure di personaggi indimenticabili, forti e fragili allo stesso tempo.

Consigliatissimo!

Stelline: 

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)