lunedì 20 gennaio 2014

Librocommento: La figlia segreta del re di Meriel Fuller

Tavia di Mowerby è una popolana abituata a cavarsela grazie al coraggio e all'abilità con la balestra. Durante un torneo tutti notano la sua sorprendente somiglianza con Ada, sorella del giovanissimo Re di Scozia, e il reggente le propone di prendere il posto della principessa per proteggerla dalla minaccia degli inglesi. Ben presto, Tavia si trova coinvolta in un intrigo più grande di lei, dal quale soltanto il valoroso Benois le Vallieres, mercenario freddo e spietato al servizio di Re Enrico II d'Inghilterra, sembra in grado di salvarla. A quel punto la fanciulla non può che accettare la protezione del nemico, ma riuscirà a sciogliere il suo cuore di ghiaccio?

Prima di iniziare a parlarvi di questa deliziosa storia romantica edita dalla Harlequin Mondadori volevo chiedervi scusa per le mie assenze qui sul blog. Lo so, fra i buoni propositi avevo scritto che sarei voluta essere più presente. Tuttavia, in questi due mesi, fino alla metà di febbraio, sono impegnata con una serie di esami universitari belli impegnativi capaci di ridurmi, alla fine della giornata, il cervello in poltiglia. Per fortuna sono riuscita a leggere un po'. La lettura è una delle poche attività che alla fine della giornata riesce a riposarmi la mente. 

Commento: La figlia segreta del re di Meriel Fuller ci racconta la storia d'amore fra Tavia di Mowerby, dolce madamigella scozzese dalla pelle diafana e il capello infuocato e Benois le Vallieres, nobile cavaliere al servizio di Re Enrico II d'Inghilterra, dal cuore indurito dalle battaglie e con un passato doloroso da dimenticare. Il loro primo incontro: in una piccola chiesetta di Dunswick, paese al confine fra Inghilterra e Scozia. Lei, accerchiata dai soldati al soldo di Re Enrico, lui, loro comandante, la salva rendendole la libertà. Inutile dire che Tavia rimane affascinata dal rude e massiccio soldato dagli occhi penetranti. In difficoltà economiche, per salvare ma madre gravemente ammalata, Tavia decide di iscriversi alla gara di tiro con la balestra indetta da Re Malcolm, giovane sovrano scozzese, per rimpolpare le file dei suoi arcieri. In questa occasione incontra di nuovo gli occhi che nei sogni l'hanno tanto tormentata. Cosa ci fa Benois ancora in Scozia? E per di più a due passi dal sovrano scozzese?  Tavia verrà a conoscenza della sua incredibile somiglianza con la sorella maggiore del re, la Principessa Ada. Tale somiglianza nasconde un segreto che affonda le radici nel suo passato. E proprio a casa di questo i destini dei nostri due eroi si intrecceranno ancora e ancora fino a quando:
(..)Sei un ottimo soldato.>> <<Lo ero>> la corresse lui. <<Ora sono pronto per un altro tipo di vita.>> (...) <<Un altro tipo di vita?>> ripeté Tavia esitante, mentre una timida speranza si faceva strada in lei. Poteva davvero sognare che...? Benois sorrise e la fissò con occhi dallo splendore argenteo. <<Si>> confermò. <<Una vita che ti comprenda.>>
La bella Tavia riuscirà infine ad addolcire il  cuore di Benois indurito dal dolore e dal sangue delle battaglie combattute per il suo sovrano Enrico.  
Spero di non aver eccessivamente spoilerato. Questa è una storia dolcissima e tenera, di redenzione dal tormento. Di difficoltà superate con inventiva e spirito d'avventura. Testardaggine e amore, che spesso vanno a braccetto. L'autrice poi è brava, scrive molto bene e mi ha saputo regalare una storia romantica  e leggera, riposante. Una storia così romantica che non puoi fare a meno di sognarla. Bella. 
Voto:  
(quattro su Goodreads e Anobii)

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)