giovedì 2 aprile 2015

TOP 5: I CINQUE REGIUDIZI DEI NON-LETTORI SUI LIBRI USATI

Buon giovedì amiche lettrici e amici lettori, finalmente ho avuto l'illuminazione per un nuovo post della serie TOP 5. Vi racconto come è avvenuta l'epifania. Ieri, stanca ma soddisfatta di esser riuscita a seguire una nuova lezione di Storia romana senza appisolarmi (scherzo! Io adoro questa materia), mi stavo avviando verso la Stazione dei treni per fare ritorno nel mio paesello, quando, passando davanti ad una libreria di Libri Usati (che mi sono ripromessa esplorerò prestissimo) ho sentito una conversazione fra mamma e figlia. Conversavano di libri usati e la giovinetta sosteneva, con un'espressione di disgusto dipinta in volto, che fra le pagine di carta tutte ingiallite si potevano annidiare i diabolici gerrrmi.
Così, scuotendo tristemente la testa, ho pensato che dovevo a tutti i costi scrivere questa TOP 5: I CINQUE PREGIUDIZI DEI NON-LETTORI SUI LIBRI USATI. Mi raccomando, dopo fatemi sapere la vostra nei commenti!
  • PRIMO PREGIUDIZIO: "chissà quanti germi si nascondono fra quelle pagine ingiallite!". Si, uno dei pregiudizi più diffusi è proprio questo. Che poi, lasciatevelo dire, avete idea di quello che si deposita sulla superfice delle banconote? Da un'analisi sono state trovate addirittura tracce di cocaina. Visto che ci siete...schifate pure quelle! Io sarò felice di dar loro asilo. 
  • SECONDO PREGIUDIZIO: "chissà quante persone hanno leccato quelle pagine!". Immagine disgustosa a parte (qui la nostra immaginazione potrebbe viaggiare a mille e raffigurare nelle nostre menti le situazioni più disparate su come abbia fatto a finirci la saliva su quelle pagine) si sa che è abitudine di parecchi lettori, non di tutti ma di una buona percentuale, leccarsi le dita per girare le pagine. Questo pregiudizio proviene dritto dritto da un'obbiezione di mia mamma che, sono sicura, stesse cercando a tutti i costi di dissuadermi dall'acquistare nuovi libri perché, da quando ho scoperto l'usato, rischio di mandarla in bancarotta.
  • TERZO PREGIUDIZIO:"ma sono usati!". A costo di risultar banale uno dei commenti più frequenti è proprio questo ,come se, proprio per la loro qualificazione , fossero da buttar via. Eh si, cari miei sono proprio usati quei libri che si chiamano libri usati, sono di seconda mano o come amo di e io,sono di seconda sfogliatura. Non sono intonsi, sono stati maneggiati da altri lettori e per questo, ai miei occhi, acquistano ancora più valore. Mi è capitato spesso infatti di trovare nascosti fra le loro pagine vecchi segnalibri, cartoline e addirittura una carta d'imbarco per un volo aerio con la Ryanair. Tutti dettagli che raccontano qualcosa del lettore che lo possedeva precedentemente, quasi una storia della lettura che tu, compratore del suddetto libro usato, puoi provare ad immaginare. 
  • QUARTO PREGIUDIZIO:"sono usati.La loro qualità è inaffidabile!". Un'altra obbiezione frequente è proprio questa. Ossia che per il fatto che sono libri usati non sono libri di qualità. Ora, parliamone. Tutti siamo dotati di occhietti belli vispi e tutti possiamo verificarne le condizion prima dell'acquisto. Se si acquista online basta prima verificare se è contemplata l'opzione di reso e problema risolto. E' ovvio che, essendo usati, qualche piccola ammaccatura potrete trovarla ma, insomma, a meno che non siate estremamente pignoli, è accettabile.
  •  QUINTO PREGIUDIZIO: "i libri usati puzzano". Ma ragazzi, quello non è puzzo! A meno che non avvertiate un sentore di muffa, la carta ha sempre un profumo gradevole al naso del lettore. Io mi infilo in tutte le librerie dell'usato che trovo sul mio cammino per aver il privilegio di sentire intorno a me l'odore della carta invecchiata. E' il momento più bello, quando entro in Biblioteca. Si, anche io ho questo strano feticismo.
VOI CHE MI DITE? BUON POMERIGGIO!

 

12 commenti:

  1. Ciao Giulia <3
    Bel post!Mi sono fatta anche qualche risata al pensiero che oramai,compro quasi tutti i libri usati.Penso che i miei parenti ed amici,ignoranti in materia,mi dicono cose del tipo"Dopo che l'hai letto lavati le mani...magari è infetto" ahhahahha
    Alcune volte capita veramente che i libri puzzino o siano messi molto male,però per ora,ho sempre avuto fortuna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta saper cercare bene. Un tesoro lo si trova sempre :) Mia nonna lo diceva sempre anche a me, di lavarmi le mani, poi l'ho convertita :D

      Elimina
  2. Io di libri usati ne ho parecchi in casa e devo dire che, nella maggior parte dei casi, sono come nuovi. Poi con questi criteri, uno non dovrebbe prendere neppure libri in prestito. Certe persone sono proprio assurde. Comunque, complimenti per il post davvero molto carino e divertente. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura! Anche io per adesso sono stata fortunata :)

      Elimina
  3. Ahahahahah, fantastica top five! :D Personalmente non ho molti libri usati in casa, ma frequento tantissimo la biblioteca e molte delle obiezioni vanno bene anche per il mio caso. Non sai quanti segnalibri e cosa varie ho trovato in mezzo ai libri presi in prestito ^^ E poi leccarsi il dito per cambiare pagina è si un cosa un pochetto disgustosa, ma insomma, non mi lamento XD

    RispondiElimina
  4. Io sono una di quei lettori che compra poco all'usato soprattutto perché, come per il giornale, mi piace essere la prima a sfogliare un libro, ma riconosco che i libri usati abbiano un fascino particolare e condivido il primo punto in pieno (anche io accolgo volentieri banconote usate!).

    RispondiElimina
  5. Post divertente!!Io, come te, sono una gran fan dei libri usati, li scelgo con cura e ho trovato ottimi affari, di sicuro non ne ho mai comprato uno che puzza o che era malridotto, basta usare un po' il cervello.

    RispondiElimina
  6. Una volta ho detto alla mia collega che sarei andata al Salone del Libro Usato di Milano, e lei mi guarda arricciando il naso e mi fa: "Ma i libri usati... blah!" E io: è.é *non ti rispondo... tanto mi stai antipatica* xD
    Comunque anche io adoro i libri usati, proprio perché hanno già un passato alle spalle. Più sono vecchi più mi piacciono!
    Riguardo ai pregiudizi trovo che quello dei germi sia assurdo (i germi si annidano ovunque, non ce ne libereremmo nemmeno se vivessimo sotto la doccia!), mentre quello che mi lascia più perplessa è quello delle leccate di pagina. Io non mi sono quasi mai leccata le dita prima di girare pagina, a meno di non avere a che fare con pagine estremamente sottili e appicciate fra loro, ma capita una volta su un milione mi pare, almeno a me.
    La mia conclusione è: non mi fido delle persone che schifano i libri usati! E anche io accoglierò le banconote portatrici di germi, se necessario! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al Salone del libro usato piacerebbe tanto andare anche a me :) Deve essere una goduria girovagare fra tutti gli stand *_*

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)