mercoledì 7 dicembre 2011

Recensione: L'ULTIMA VOLTA CHE HO VISTO PARIGI di Lynn Scheene

Buonasera a tutti! Finalmente sono riuscita a recensire per voi un libro che mi ha molto colpita, un libro che parla in egual misura di amore e di guerra. L'Ultima Volta che ho Visto Parigi di Lynn Scheene pubblicato un mese fa circa dalla Leggereditore (la casa editrice che detto fra noi sta iniziando a diventare la mia preferita sia per le scelte che per i prezzi !). Iniziamo ...

Claire ha un passato da nascondere, quello di una bambina cresciuta nella miseria più profonda. Ora si è conquistata un posto nella borghesia newyorchese, e l'eleganza, il lusso, la fama le spettano di diritto. Tuttavia, quando la sua identità fittizia viene minacciata, a Claire non resta che fuggire, e Parigi le sembra il luogo perfetto per ricominciare. Ciò che trova è una città sconvolta dai primi accenni del caos, dovuti all'imminente invasione tedesca. Il destino però è dalla sua parte, e quando comincia a lavorare in un negozio di fiori, dentro di lei si fa strada l'idea di una vita diversa. Claire si ritroverà a mettersi in gioco, e a collaborare con abili e caute mosse a una missione che, oltre a salvare vite umane, ridisegnerà l'essenza stessa della sua esistenza. Un'epoca che come poche è entrata a far parte dell'immaginario collettivo rivive attraverso gli occhi di un'eroina coraggiosa e disposta a rischiare fino in fondo per sé e per gli altri.
Lynn Sheene da sempre vicina alla cultura francese, si è interessata al dramma della Parigi occupata grazie al ritrovamento fortuito di una spilla. È così che ha iniziato a studiare quell’epoca così piena di fascino, lasciandosi trasportare da una storia suggestiva e fitta di intrighi. L’ultima volta che ho visto Parigi è il suo romanzo d’esordio, ed è in corso di traduzione in diversi Paesi.

PARERE PERSONALE:

L'Ultima Volta che ho visto Parigi è uno di quei libri che riesce a sorprenderti ininterrottamente durante la sua lettura. Ogni pagina riesce a regalarti emozioni fortissime e molto intense che non ti lasciano mai più e che poi ti rimangono dentro per tutta la vita. Se cercate una semplice storia d'amore tra un uomo e una donna questo non è il libro che fa per voi perchè racconta molto di più. Racconta la storia di Claire Harris, americana, che per una serie di sfortunati (ma leggendo il libro potremmo dire anche fortunati per lei) eventi si ritrova da donna sofisticata abituata a frequentare i più esclusivi club americani degli anni '40 e sposata ad un uomo ricco a essere coinvolta nel secondo conflitto mondiale. Più avanti nella lettura copriremo che la vita passata di Claire non è stata solo tutta lustrini e ricchezze. 

Claire si trasferisce a Parigi in seguito a una minaccia proveniente dal suo passato sperando di ritrovare Laurent, un'ex fiamma che tempo prima le aveva promesso una vita nuova in quella magica città. Giunta a Parigi dovrà fare i conti con la realtà dei fatti: Laurent non può più offrirle quello che le aveva promesso e l'imminente minaccia della guerra su Parigi. Vagando per le buie e magiche strade di Parigi si imbatta nel negozio La Vie en Fleurs gestito dalla gentile e raffinata Madame Palain che la accoglie offrendole un impiego come fiorista. Claire accetta immediatamente e da questo momento in poi inizia ad avvertire dentro di se un magico cambiamento che la porterà a compiere scelte che mai prima avrebbe pensato anche solo di considerare. Poco tempo dopo inizia a lavorare per la resistenza francese al nemico tedesco invischiandosi in giochi di potere molto più grandi di lei. 

In questo scenario di guerra, tristezza e crudeltà a Claire accade la cosa più bella che possa accadere a una persona sulla faccia della terra, si innamora. Inizia una molto ostacolata e intensa love story (che nella narrazione degli eventi è poco accennata ma molto bella e romantica) con uno dei membri della resistenza conosciuto grazie a Laurent, Thomas Grey. Claire e Grey faranno di tutto per poter stare insieme e anche quando la fortuna sembra aver voltato loro le spalle si accorgeranno che l'amore riesce a trionfare su tutto, anche sugli orrori della guerra.

La scrittrice è riuscita a rendere molto bene le atmosfere francesi e a descrivere la guerra attraverso episodi che toccano il cuore del lettore. Leggendo alcuni punti del libro mi sono venuti i brividi. La guerra è una cosa orribile e portatrice di strazi e dolori infiniti. Ho capito molte cose da questo libro, una di queste è che la forza d'animo e la perseveranza riescono a superare tutto, anche quelle situazioni che ci potrebbero sembrare senza scampo. Non dobbiamo permettere a niente e a nessuno di buttarci giù.

Consigliato? Si. Un libro che è molto di più di una storia d'amore e di guerra. Un libro che racconta della redenzione della giovane protagonista che come Parigi si piega ma non si spezza  per le difficoltà.

Stelline ... ... ... ... ... ... ... ... ... more than four

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)