giovedì 16 febbraio 2012

Oggi in Libreria: DEATH DANCE di Laurell K. Hamilton

Certe volte non capisco proprio per niente le scelte dei titoli operate dalle case editrici italiane per le edizioni straniere. Posso capire se decidono di tradurlo in italiano purché lo mantengano attinente al libro ma perché mutarlo in un altro titolo straniero? Proprio questo non lo capisco, piuttosto lascia l'originale! Questa mia piccola osservazione personale è nata dall'osservazione del titolo originale del quattordicesimo libro (Dance Macabre) della Saga scritta da Laurell K. Hamilton dedicata alla super Anita Blake, Death Dance. Lo pubblica la Nord e proprio non riesco a capire perché abbia mutato il titolo.

PAGINE: 600
PREZZO: 19,60 Euro

Dopo mesi di scaramucce e agguati, finalmente Jean-Claude ha riportato l’ordine nella comunità di vampiri di St. Louis e, per dar prova del suo rinnovato potere, invita in città i più antichi Master d’America. Essendo la sua serva umana, Anita Blake dovrebbe aiutarlo a organizzare l’evento; invece è distratta da una minaccia più spaventosa di qualsiasi mostro abbia mai affrontato finora: un test di gravidanza. Positivo. E se – come teme – il padre fosse davvero Richard, lei sarebbe costretta a lasciare il suo pericolosissimo lavoro di Risvegliante, nonché i suoi amanti, per iniziare una relazione stabile con lui. Eppure, per quanto una simile prospettiva sia terrificante, Anita si troverà ben presto a fare i conti con uno degli ospiti di Jean-Claude, Augustine, che sta escogitando un piano per stregarla e convincerla a seguirlo a Chicago. Perché il bambino che lei porta in grembo erediterà sia la forza dei lupi mannari sia la magia dei vampiri e, grazie a lui, Augustine potrebbe realizzare il suo piano: diventare il signore assoluto di tutte le creature della notte…

Che ve ne pare?

1 commento:

  1. sembra un bel libro. gli altri non li ho letti ma questo è interessante.
    il titolo effettivamente poteva rimanere quello originale

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)