mercoledì 26 settembre 2012

Recensione: Angeli Tentatori. Angel Fire di L.A. Weatherly

E' notte fonda e cosa starà facendo la admina Tricheco? Forse dormendo? Sognando dolcemente accoccolata fra le braccia del caro vecchio Morfeo? Guardando Cenerentola 3 sul suo IPod? Be, in effetti quest'ultima osservazione è vera. Beccata! Mi piacciono moltissimo i cartoni (risatina). Adesso però, bando alle ciance. Se sono sveglia è per un motivo, sono stata colta da un attacco di ispirazione. Sto scrivendo la recensione del secondo capitolo della Angel Trilogy, Angeli Tentatori. Angel Fire di L.A. Weatherly. Questo è edito dalla Giunti Y. Clicca qui per la recensione del primo capitolo della trilogia, Angel. (recensione da leggere se non si conosce ancora la serie).

Trama: La Chiesa degli Angeli sta diventando sempre più potente e solo Willow, la bella e coraggiosa mezzo angelo, e Alex, il suo premuroso fidanzato nonché spietato Angel Killer, hanno la possibilità di combatterla. È tempo di addestrare altri AK, formare una legione e sconfiggere per sempre il male. Uno dei sogni visionari di Willow porta i due ragazzi fino in Messico dove incontrano i guerrieri da addestrare per la loro battaglia, fra questi c'è Kara, una bellezza esotica riemersa dal passato di Alex. Molti dei nuovi arruolati però mostrano una certa diffidenza nei confronti di Willow, data la sua natura ambigua. Così la ragazza si trova a combattere non solo contro gli angeli malvagi, ma anche contro nemici assai più terreni come la gelosia, l'insicurezza e la mancanza di fiducia da parte della sua truppa. Inoltre, a mettere a dura prova Willow sono le inquietanti rivelazioni sulla sua famiglia. E soprattutto Seb, un ragazzo misterioso che le appare in sogno e la turba così tanto che lei non trova il coraggio di parlarne nemmeno ad Alex. Seb è l'unico altro mezzo angelo vivente ed è alla disperata ricerca di Willow. Quando i due finalmente si incontrano, i sentimenti che la ragazza prova per Alex vacillano. Seb è bellissimo ed essendo un ibrido proprio come lei, la può comprendere meglio di chiunque altro. Una tentazione irresistibile anche per una ragazza così "angelica".

PARERE PERSONALE:

Angeli Tentatori. Angel Fire di L.A. Weatherly riprende esattamente da dove avevamo lasciato i suoi protagonisti nel capitolo precedente. Alex e Willow si stanno riprendendo dopo l'attacco alla Chiesa degli Angeli di Raziel, padre di Willow. Dopodiché lo scenario si sposta in Messico. Alex, unico AK (Angel Killer) sopravvissuto (o almeno lui crede così), viene spinto dagli eventi a sentire la necessità di riformare una nuova squadra di killer di angeli in modo da poter fronteggiare la nuova ondata di quest'ultimi sulla Terra. Unico luogo all'apparenza abbastanza sicuro per i due fuggiaschi è la Sierra Madre. Willow però viene spinta dal suo angelo a cambiare rotta. Percepisce qualcosa, una visione, un sogno. Giungono così a Città del Messico dove scoprono di non essere i soli a lottare contro il malvagio potere angelico.
In questo secondo capitolo entra in scena un nuovo personaggio maschile che metterà a dura prova il rapporto tra Willow e l'Angel Killer che le aveva rapito il cuore in Angel. Sto parlando di Seb, anch'esso un ibrido tra un angelo e un umano. Seb ha un passato traumatico e turbolento alle spalle, nel quale compare anche un breve soggiorno in un riformatorio conseguenza della sua attitudine al furto dovuta alla miseria in cui versava. Il rapporto tra i due ragazzi sarà vessato anche dalla bella Kara, prima cotta di Alex, che non esiterà a mettersi nel mezzo.
Non che fossi proprio preoccupata-ogni volta che Alex mi toccava sentivo quanto era profondo il suo amore per me-ma non riuscivo a stare tranquilla. Kara era così bella, così sensuale, così...totalmente umana.
Nuovo capitolo, nuova sfida. Tanta avventura e un po' meno rosa abitano le pagine di Angel Fire. L'autrice infatti concentra maggiormente l'attenzione sul conflitto che avrà il suo apice pur non esaurendosi al termine di questo secondo capitolo. Più ampie sono le pagine dedicate al mondo angelico e alle sue menti crudeli. Conosceremo meglio il padre di Willow, Raziel (che avevamo lasciato ferito gravemente) e la sua malvagia compare, Charmaine (new entry).Come sempre le vicende vengono raccontate , mediante lo stile fluido e il linguaggio semplice della Weaatherly ,secondo diversi punti di vista, quello di Willow (in prima persona), quello di Alex, Seb, Raziel (in terza persona). Infine si fanno sentire anche azione e adrenalina. Ottimo proseguo per questa serie che seguo con molto entusiasmo e voglia di vedere come andrà a finire. Anche se forse il sentore di una risposta ce l'ho già. 

Stelline: 

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)