mercoledì 11 aprile 2012

Recensione: IL SEGRETO DEL LIBRO PROIBITO di Karen Marie Moning

Segui Mackayla Lane, e mettiti sulle tracce di un libro proibito dai poteri millenari. Protagonisti di questa serie sono un libraio di un’antica libreria e una giovane americana in cerca dell’assassino della sorella nelle sperdute campagne irlandesi. La chiave del mistero è un libro proibito vecchio di millenni... Il potere di un libro proibito, un viaggio alla ricerca della verità, un libraio pericoloso e affascinante, riuscirà Mac ad affrontare tutto ciò? Prima sulle tracce di un libro segreto, e al fianco del letale Jerico, Mac riscriverà la trama del proprio destino, e quello di tutto il genere umano.

Karen Marie Moning è nata in Ohio. I suoi romanzi hanno scalato le classifiche più prestigiose, New York Times, Usa Today, Publishers Weekly, e sono stati tradotti in oltre 20 Paesi. In Italia l’autrice ha riscosso il favore del pubblico con i due primi romanzi della Serie Highlander, Amori nel Tempo e Torna da Me, e il primo della Serie Fever, Il Segreto del Libro Proibito.

Il Sito dell'Autrice Karen Marie Moning

PARERE PERSONALE:


Vi ricordavate quando in un post andavo favellando di un libro che mi aveva fatto venire un terribile incubo? In un post ancora precedente vi avevo annunciato anche di essere stata rapita dagli alieni per un paio di giorni. Be, se vi siete preoccupati per la mia sanità mentale adesso potrete finalmente tirare un bel sospirone di sollievo. Non sono impazzita! Sono solo stata catturata da un nuovo romanzo che mi ha letteralmente fatto impazzire. Finalmente sono riuscita a trovare una serie che mi appassioni nuovamente. Negli ultimi tempi le i romanzi non auto-conclusivi ma facenti parte di una lunga serie stavano iniziando ad annoiarmi a morte anche perché spesso la mia curiosità di conoscere le avventure dei nostri eroi protagonisti/eroine protagoniste si esauriva spesso già al termine del primo capitolo. Non riuscivano a coinvolgermi spesso anche a causa dei personaggi troppo stereotipati con i quali non riuscivo a instaurare nessun tipo di rapporto empatico come facevo di solito. E' quindi con grande timore che mi sono avvicinata a questa lettura che invece si è rivelata una delle più sorprendenti e affascinanti che abbia mai intrapreso in questi ultimi due anni. Ne sono rimasta ipnotizzata e talmente così tanto coinvolta che durante una notte ho sognato di essere inseguita dalle temibili Ombre (ve ne parlerò in seguito). Ho addirittura dormito tutta la notte con le luci della mia camera accese per evitare che le orride fatine mi mangiassero!

Adesso basta divagare,vi racconterò un po' della storia di Mac Lane.
Mac Lane è una dolce ragazza americana con una passione sfrenata per tutto quello che è rosa. Un giorno riceve una terribile chiamata da Dublino. Sua sorella Alina è stata assassinata. Come è possibile? Alina si confidava sempre con lei, le raccontava tutto,anche se negli ultimi mesi si era trasferita in Irlanda per gli studi le avrebbe lo stesso detto se si fosse trovata nei guai. Mac riceve anche un criptico e inquietante messaggio da parte di sua sorella, glielo ha inviato poco prima della sua morte, nel quale Alina nomina uno strano oggetto il cui nome suona più o meno così, scia-du. Le dice che deve trovarlo e non deve permettere che cada nelle loro mani. Ma chi sono questi loro? Mac parte subito per l'Irlanda decisa a scovare l'assassino, non sa però che questo viaggio le cambierà per sempre la vita. Una sera vagando per un quartiere deserto di Dublino si imbatte nel negozio Da Barrons: libri e gingilli. Una pozza di luce nel bel mezzo della tenebra più oscura. Scoprirà solo in seguito che la luce serve per tenere alla larga dalla costruzione e dal suo affascinante proprietario le fate cattive, le Ombre. A questo punto il suo destino si compie. Grazie a Gerico Barrons, enigmatico proprietario della libreria sopra citata, verrà a conoscenza di un mondo sotto il suo mondo, il terrificante e pericoloso mondo delle fate Unseelie e Seelie (sono le due corti delle fate, entrambe malvagie fra di loro e nei confronti degli uomini). Mac infatti non è una semplice ragazza con la passione per il rosa, è una Veggente Sidhe, può vedere al di sotto dell'incantesimo che le fate lanciano per celare la loro orrenda natura ai mortali e percepire le Reliquie Sidhe. Da questo momento in poi la sua vita non sarà più la stessa ...

Conoscevo Karen Marie Moning già da un po', grazie ai suoi libri precedentemente pubblicati qui in Italia, ma non ne avevo mai trovato uno che mi catturasse così tanto. In questo libro troverete tutto quello che rende una serie veramente grande: azione, avventura, battute di spirito e molto altro, il tutto condito da una scrittura brillante e scorrevolissima. Un libro veramente consigliato. Assolutamente da leggere. Da non perdere.


Stelline: more than four! 


A domani con la prossima recensione! Buonanotte a tutti!

4 commenti:

  1. ottima recensione, brava !
    Se vuoi appena hai un momentino libero passa dal mio blog , c'è un Premio per il tuo blog !
    http://booksofclaire.blogspot.it/2012/04/premio-dardos.html

    Ciao

    RispondiElimina
  2. Allora, più che dagli alieni, eri stata rapita dalle fate^^. Tieniti pronta perchè torneranno a prenderti per il secondo volume, che è avvincente tanto quanto il primo, se non di più. =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, le fate mi hanno catturata e poi ogni tanto i libri stessi sono i miei alieni personali, mi rapiscono nei luoghi e nei momenti più disparati e impensabili, all'improvviso :)

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)