venerdì 21 marzo 2014

Top 5: I cinque libri che mi hanno spezzato il cuore

Buonasera, amiche lettrici e amici lettori, questa sera mi è balenata in mente un'idea. Non originalissima lo ammetto ma comunque interessante. Quella di realizzare una serie di post di classifiche (top 5) nei quali vi parlo e elenco, in base all'argomento deciso, cinque libri. L'idea mi è venuta pensando anche al fatto, ormai acclarato, che non riesco a scrivere review/commenti di ogni libro che ho letto/leggo. Quindi questo sarebbe anche un modo per parlarvi di letture che ho fatto e delle quali non vi ho mai fatto parola. Inizio con la TOP 5 dei LIBRI CHE MI HANNO SPEZZATO IL CUORE e per i quali ho pianto senza ritegno. 


Dopo aver raggruppato i libri "incriminati", adesso trovo veramente difficile ordinarli per intensità, perché nel mio ricordo della lettura tutti risultano estremamente commuoventi e intensi, pregni di sentimenti. Non riesco a ordinarli. Per questo motivo li presenterò in ordine di pubblicazione. 

(2008) In questo anno ho scoperto la scrittura romantica al maschile (ossia scritta da una penna-uomo) con Dove finisce il fiume di Charles Martin, edito da Corbaccio. Un autore che rientra fra i miei preferiti del genere. Un grande amore e dieci desideri da realizzare. Prima che sia troppo tardi. Questa è la storia di Doss Michaels, ora artista di successo, e di sua moglie Abigail Grace Coleman, figlia di un potente Senatore della Carolina del Sud e modella di successo,adesso malata di cancro. Abigail ha dieci desideri da realizzare prima della sua "partenza", uno di questi consiste nella promessa di Doss di intraprendere un viaggio insieme, di percorrere un fiume, fino infondo, fino alla fine, così come i due hanno vissuto e vivono il loro amore. Ciò che mi ha fatto versare fiumi di lacrime durante la lettura di questo romanzo è stato l'amore puro che c'è fra questi due protagonisti, per sempre e fino in fondo. Oltre la morte. Un amore che traspare dal comportamento di Doss e dalle parole di Abigail. Lui così dolce, forte e premuroso, lei così decisa e proiettata verso il suo compagno, desiderosa di assicurarsi che una volta che se ne sarà andata, lui starà bene. Compralo su Amazon


(2009) Poi è arrivato La custode di mia sorella di Jodi Picoult, edito da Corbaccio. Primo libro e unico, per adesso, che io abbia mai letto di quest'autrice molto apprezzata. Da questo titolo hanno tratto anche l'omonimo film, che però, pur non mancando di emozionarmi, mi ha anche un po' delusa. Non si cambiano così i finali! Stravolgendo totalmente la trama e il significato. La custode di mia sorella è la storia di una bambina, Anna, che intraprende una "battaglia" legale contro i propri genitori, per poter ottenere l'emancipazione medica. Anna infatti non è una bambina come tutte le altre, è stata concepita con le caratteristiche genetiche tali da garantire una compatibilità totale con la sorella Kate, affetta da leucemia sin dalla tenera età. Anna vuole ottenere il diritto di poter scegliere cosa fare del proprio corpo. A sferrarmi il colpo di grazia rompendo le cataratte è stato il finale così paradossale e amaro. Veramente, ci sono rimasta veramente tanto tanto tanto male. Chi ha letto il libro capirà a cosa alludo. Compralo su Amazon


(2011) Con il 2011 è arrivata la pubblicazione da parte della Mondadori di Proibito di Tabitha Suzuma. Una storia dai risvolti dolce-amari che tratta (con una delicatezza immensa) un argomento che è uno dei tabù della società dai tempi dei tempi, l'incesto. La fine non può che essere drammatica. Per spiegarvi il perché ho inserito il testo in questa top 5 , vi lascio il link alla recensione che feci in proposito anni fa. Compralo su Amazon

(2012) Il 2012 ha portato con se la mia prima lettura di questo nuovo anno, Colpa delle stelle di John Green, edito da Rizzoli. Una storia che mi ha scossa emotivamente, pur sapendo che non sarebbe finita bene per uno dei due personaggi, ma volendo fortemente un lieto fine. Mi sono addirittura indignata con Green per la dipartita del mio personaggio preferito. Non lo volevo accettare. Un personaggio così pieno di vita. Le ultime pagine sono state uno strazio. Ho fatto fatica a terminarlo. Compralo su Amazon


(2013) E per finire in bellezza, Io prima di te di Jojo Moyes, edito dalla Mondadori. Una storia d'amore e tenacia che si è scolpita nel mio cuore. Anche per questa lettura ho fatto veramente tanta fatica a portarla a termine tanto era il magone che mi chiudeva la gola, quasi non riuscivo a respirare. Dopo aver letto il finale, la mia reazione è stata di shock, non ci volevo credere. Ho sempre pensato che l'amore vincesse su tutto. Che bastasse provare questo sentimento per sentirsi vivi. Poi ho accettato la decisione di Will. Perché di questo si tratta, della sua (e di nessun altro) decisione. Compralo su Amazon

Questa è la mia top 5 dei libri che hanno ridotto il mio cuore a striscioline sottili sottili. Qual è la vostra?

13 commenti:

  1. Io amo i libri drammatici, quindi penso che prenderò spunto da questa lista per piangere un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha il tuo commento è bellissimo :D
      Leggere libri "per piangere", purtroppo è la triste realtà e amo anche io i drammatici, quindi non posso che concordare!

      Elimina
  2. Proibito è straziante eppure l'ho amato! <3
    Stessa cosa per Colpa delle stelle! Chissà come verrà il film! Speriamo bene ;)
    Gli altri libri sono già in lista!

    P.s. Nuova follower! :P

    RispondiElimina
  3. Io devo essere davvero in periodo per riuscire a leggere un libro drammatico in cui si piange :'( (Anche se “Colpa delle stelle” lo vorrei leggere prima dell'uscita del film...). Ho segnato per sicurezza alcuni titoli che mi sembrano interessanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, bisogna essere in un periodo up e non assolutamente in un periodo down per leggere uno di questi libri :)

      Elimina
  4. Colpa delle stelle mi ha spezzato il cuore nel vero senso della parola!
    Ho pianto tutto il tempo, e inoltre,
    ho consumato anche tantissimi fazzoletti leggendo "Cercando Alaska" (sempre di John Green)
    Un altro libro: Mille splendidi soli di Hosseini, davvero tristissimo e fa riflettere davvero tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora dovrò assolutamente prendere anche Cercando Alaska e fornirmi di una scorta extra di fazzolettini multivelo :)

      Elimina
  5. Un libro che mi ha spezzato il cuore è Danzando sui vetri rotti di Ka Hancock.
    Colpa delle stelle mi arriva tra un paio di giorni con l'ultimo ordine che ho fatto. Aspetterò il momento giusto per leggerlo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Danzando sui vetri rotti è sul mio "comodino" (diciamo così, più che un comodino è...una parte della mia libreria! ^^) in attesa di essere letto. E' così commuovente come mi è parso dalla trama?

      Elimina
    2. Sì, è un romanzo molto commovente con una rilevante parte drammatica, ma oltre alle lacrime sa donare anche sorrisi, tanta dolcezza, senso di solidarietà e (naturalmente) uno sconfinato amore.
      Lucy e Mickey formano una coppia improbabile, originale, problematica e...meravigliosa! Ti rimarrà nel cuore (seppur ridotto in mille pezzettini) :)

      Elimina
  6. a me incuriosisce troppo "io prima di te", soprattutto per il tuo commento! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è stata una lettura veramente sentita :)

      Elimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)