giovedì 30 ottobre 2014

ANTEPRIMA: SCONOSCIUTI di MEGAN HART

Buonasera amici lettori e amiche lettrici, stasera avrei voluto scrivere la recensione di Die for me di Amy Plum (DeA) e condividere con voi le mie impressioni post lettura però ho finito di leggere pochi minuti fa alcuni capitoli del tomone che mi aiutarà a prepararmi per l'esame di arte greca. Scriverei baggianate sgrammaticate e senza nemmeno una logica se ci provassi, quindi (soprattutto per fare due chiacchiere con voi) ho deciso di pubblicare un'anteprima non più anteprima perchè Sconosciuti di Megan Hart è già uscito lo scorso 21 ottobre per i tipi della Harlequin Mondadori (sia in formato ebook che in formato cartaceo). Dopo aver visitato il sito dell'autrice a caccia di maggiori info credo di poter affermare che si tratta di un libro autoconclusivo. Hip-hip hurra! Ho notato con piacere che la cover originale è stata mantenuta *strizzatina d'occhio alla Harlequin* bravi! Generalmente quando le copertine vengono cambiate saltano fuori degli obrobri inguardabili. Voi che dite? Dunque, io non sono solita leggere romanzi erotici/fiction erotiche (questo è il genere di Sconosciuti) però della Hart ho già avuto modo di leggere Fondente come il cioccolato (nell'edizione uscita in edicola qualche annetto fa) e vi posso garantire che, nei limiti del genere, non è assolutamente volgare (esplicita si ma non ai limiti del porno, ecco) e riesce sempre a infondere un'aura romantica alle storie che racconta. Insomma, io ho adorato Fondente come il cioccolato.

Titolo: Sconosciuti
Autrice: Megan Hart
Editore: Harlequin Mondadori
Pagine: 384
Prezzo: 12,90
 
Il sesso a volte può essere una fuga, un mezzo per creare una realtà parallela, dove sentirsi vivi e smettere di pensare. È ciò che crede Stella che ogni tanto, nel fine settimana, prende un aereo e parte per una destinazione qualsiasi. Si ferma al bar dell'aeroporto e lì abborda uno sconosciuto per una notte di sesso anonimo e senza legami. Le sembra questo l'unico modo per alleggerire la tensione e le preoccupazioni della vita quotidiana. Finché un giorno, volando a Chicago per lavoro, incontra Matthew. Il sesso tra loro è esplosivo e si crea un'intimità intensa e nuova per entrambi. Ma le cose non sono semplici come possono sembrare. Stella e Matthew, infatti hanno un passato difficile con cui fare i conti e sentimenti con cui riconciliarsi. 

Che ne dite? Lo avete già letto?

mercoledì 29 ottobre 2014

WWW...WEDNESDAYS # 61

Buonasera amici! Come avete passato questo freddo mercoledì di ottobre? Nella mia città le temperature si sono abbassate veramente tanto e manino morta è tornata a farsi sentire. Non so voi, ma quando scende il gelo le mie mani (e pure i piedi) sono in uno stato di congelamento perenne, tanto che paio un morto vivente, un redivivo! Ho perfino deciso di mettere lo scaldasonno sotto le coperte del mio lettuccio. A proposito di morti viventi, sta arrivando una nuova recensione sul blog. Oggi però, aggiorniamoci sui nostri progressi di lettura con la rubrica WWW...Wednesdays, ideata da MizB del blog ShouldBeReading.


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo attualmente?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Cosa pensi di leggere in seguito?)
 
Per quanto riguarda le prossime letture che intraprenderò metto subito le mani avanti e vi dico che la mia risposta a questa domanda non è mutata dalla settimana scorsa. Leggetela qui. Ho in lettura due libri: Trent'anni e li dimostro di Amabile Giusti (Mondadori) e Solo il tuo sapore di A.I. Cudil (Giunti). Per quanto riguarda il romanzo di Amabile è una rilettura (l'avevo già letto nella sua versione autopubblicata dall'autrice e lo avevo adorato) che ho scelto di fare perché so da fonti certe che ci sono delle scene inedite sparse per le sue pagine e sono curiosissima di scoprire quali sono. Solo il tuo sapore invece mi è stato inviato in formato ebook dalla casa editrice e la sua trama mi stuzzica alquanto. Si parla di mangiare! Ho appena finito di leggere (giusto ieri) Die for me di Amy Plum (DeA). Presto saprete il mio parere, mi è piaciuto per certi aspetti e per altri un po' meno. 

Voi cosa avete letto questa settimana? Cosa state leggendo? Cosa leggerete successivamente?
 

TOP TEN TUESDAY #3 : LA TOP TEN DEI LIBRI/FILM PER ENTRARE NELLO SPIRITO DI HALLOWEEN


Haha *si sfrega le mani* questa top ten mi piace tantissimo, specialmente adesso che si sta avvicinando il 31 ottobre, il giorno di Halloween. Brrr, amici miei, tremate, tremate, le streghe sono tornate! A proposito, voi lo festeggiate? Io no, anche se non respingo mai la possibilità di guardarmi un bel film horror alla tv (e in questa occasione ne danno molti). Il meme settimanale è stato creato dalle blogger del blog The Broke and the Bookish.
  • Misery di Stephen King è stato il primo libro che ho letto del Re e ho subito compreso perché King viene così tanto osannato da milioni di lettori nel mondo. E' stata una lettura inquietante, da brivido. Sono poche le parti dialogiche per dare spazio alle parti introspettive in cui il protagonista principale delira (e per una giusta ragione, credetemi), dando così l'impressione al lettore di sbirciare direttamente nella sua interiorità. Aggiacciante. 
  • Minion, Il risveglio, Braccato sono i tre capitoli iniziali della saga La leggenda di Damali, la cacciatrice di vampiri di L.A. Banks. Link per approfondimento.
  • L'estate dei fantasmi di Saundra Mitchell. Ho letto questo young adult tre anni fa, in occasione della sua uscita e alla fine ne ho scritto anche un breve commento che vi lascio qui. Ero ancora agli inizi del mio blog e dovevo prendere confindenza con quest'attività. E' quindi una recensione particolarmente "primitiva" ma che centra il punto. Il motivo per cui cito L'estate dei fantasmi in questa classifica.
  • Che Halloween è senza zombie! Non di quegli zombie sanguinari e famelici, pronti a tutto per una porzione di cervello, no, gli zombie che voglio citarvi sono zombie umani, con un cuore che batte. Sono gli zombie di Warm Bodies di Isaac Marion. Io l'ho adorato. Leggete qui la mia recensione.
  • Adesso un film: i gremlins. Da piccola ero terrorizzata da Ciuffo Bianco
  • Scream. Conoscete tutti quanti la quadrilogia omonima? Beh, io vi consiglio una bella maratona notturna con Scream 1, Scream 2, Scream 3, Scream 4. Non mancheranno le urla terrificanti. Link.
  • Siccome non c'è niente di più terrificante della realtà vi consiglio la lettura del libro Muori per me di Karen Rose. Brrrividoso! Un thriller/romantic suspense con i fiocchi, primo di una trilogia.
  • Halloween, L'uomo nero (che incubi ragazzi!), potrei continuare all'infinito ma adesso sta a voi, scrivete qua sotto nei commenti la vostra top 10, coraggio!


lunedì 27 ottobre 2014

RECENSIONE: ATTRAVERSO IL FUOCO (Worldwalker Trilogy, #1) di JOSEPHINE ANGELINI

Direi che è arrivato il momento di scrivere questa benedetta recensione. E' passata quasi più di una settimana da che ho concluso la lettura di Attraverso il fuoco di Josephine Angelini e so che molti di voi stavano aspettando questo post.

Finalmente è arrivato il momento che Lily aspettava da una vita: Tristan, il ragazzo più bello e corteggiato di Salem, l'ha invitata alla festa del liceo. Proprio lei, timida e impacciata, che non ha mai partecipato a un party a causa delle devastanti crisi allergiche di cui soffre. Ma quando alla festa Tristan bacia un'altra ragazza, Lily viene scossa da violente convulsioni proprio di fronte a tutti i suoi compagni di scuola. Dopo questa insopportabile umiliazione vorrebbe solo sparire... E se il suo desiderio si avverasse? Improvvisamente risucchiata in un mondo parallelo, dominato da creature spietate, Lily si ritrova faccia a faccia con la perfida Lillian, la Strega di Salem, identica a lei, solo diabolica. Con l'aiuto dell'affascinante Rowan, scoprirà a poco a poco di possedere poteri straordinari e mentre l'attrazione fra lei e il ragazzo diventa innegabile, la furia di Lillian esplode come un tornado e lo scontro con la potentissima gemella non può più essere rimandato: riuscirà Lily a sconfiggere le forze del Male visto che la sua acerrima nemica è proprio... lei stessa? 

RECENSIONE:

Attraverso il fuoco è ambietato a Salem (Massachusetts) attraverso due realtà, due mondi paralleli. Nel XX secolo, quello in cui tutti noi viviamo, Lily Proctor non è altro che una comune diciassettenne o quasi, se non fosse per quel piccolo particolare costituito dall'infinita lista delle sue intolleranze e allergie che la costringe a vivere in uno stato di costante malattia. Come in ogni young adult che si rispetti, Lily è innamorata del suo migliore amico che diversamente non la ricambia, o almeno non lo fa nel modo in cui la ragazza desidererebbe. Tristan è il figo della situazione, il ragazzo più affascinante e ambito della scuola, popolare e donnaiolo, praticamente una leggenda vivente. La ragazza stessa si definisce una povera imbratana, già dalle prime pagine del libro. Non c'è bisogno di aggiungere altro. Un giorno Tristan decide di invitarla ad una festa alla quale si scatena un pandemonio tale da far desiderare a Lily di poter scomparire, di sublimarsi nell'etere. Lily imparerà sulla sua pelle che si deve stare attenti a quello che si desidera poiché viene subito accontentata e trasportata in un mondo completamente diverso dal suo, abitato da strane e terrificanti creature, frutto di esperimenti genetici sfuggiti al controllo umano, e streghe, unica fonte di energia di questo strano mondo. A trasportarla qui è Lillian, la sua versione alternativa, malvagia e potentissima, la Strega Inquisitrice, che potrebbe sembrare un ossimoro ma non lo è amici miei! Eh no! Perché Lillian ha intentato una sua personale crociata contro la Scienza e gli Scienziati, accusati di perpetrare il male e di voler distruggere la Terra. Perché si sa che ogni creazione della scienza potrebbe rivoltarsi contro il suo creatore. Non manca il bello, buono e tormentato della situation: Rowan. Prima di procedere però un breve accenno al mondo "creato" dalla Angelini, alla sua Salem immaginaria.Un mondo che mi è parso un po' troppo abbozzato per i miei gusti. Quando leggo un libro, generalmente, riesco ad immaginare i luoghi che ospitano l'azione, tuttavia in Attraverso il fuoco ho fatto veramente fatica a crearmi un'immagine mentale dell'altra Salem e questo ahimé è un punto a sfavore della storia. Il mondo alternativo nel quale Lily arriva è un mondo inquieto, dilaniato da lotte fra i Senzaterra, non cittadini nomandi che lottano per la libertà e il Consesso che domina la città, deciso a far valere il proprio potere. L'unica nota positiva sembra essere il fatto che qui Lily non è malata ed è dotata di poteri potentissimi. Un punto a favore di Josephine Angelini è che non si è lasciata condizionare dai protagonisti creati nella precedente trilogia (Starcrossed) , non ha usato gli stessi stampini per dirla in breve, ha cercato di introdurre elementi di novità nei personaggi e nella trama (tentando di renderla forse più "adulta" con l'inserimento di scene alquanto macabre e altre tendenzialmente sexy). A momenti è riuscita pure a coinvolgermi, ad essere del tutto sincera, però (ed è un "però" grosso quanto un grattacielo di cinquecento piani), durante la lettura, ho avuto l'impressione che il tutto fosse abbozzato. Le idee stesse, che io definirei ecologiste per l'elemento tematico comune a tutte, (la natura deve essere protetta.L'uomo distrugge la natura.L'energia nucleare è dannosa, e così via. Perdonatemi, vi prego, la banalizzazione del termine) con le quali l'autrice costella tutta la trama sono ripetute come un mantra tanto che ad un certo punto mi sono domandata: "per caso ho sbagliato libro e sto leggendo il Manuale del perfetto ecologista?". Sono idee gettate li, non ben amalgamate con la storia. Non ti aiutano a comprendere meglio il mondo in cui Lily si muove. Insomma, Attraverso il fuoco non mi ha soddisfatta pienamente. E' comunque una lettura piacevole perché il modo di scrivere della Angelini è semplicissimo e scorrevole ma, se cercate qualcosa di entusiasmante e coinvolgente, non è questo il libro che fa per voi.

Stelline:
(due stelline e mezzo)


giovedì 23 ottobre 2014

WWW...WEDNESDAYS # 60

Buon mercoledì amici miei! Forse, vista l'ora, farei meglio ad augurarvi un buon giovedì. La scorsa settimana l'appuntamento con la WWW...Wednesdays è saltato perché le mie letture avevano raggiunto un punto di stallo. Questa settimana sono riuscita, invece, a finire qualche libriccino. Oltretutto sto diventando una creatura notturna, viste le ore in cui riesco ad aggiornare il blog. A novembre la situazione dovrebbe farsi più rilassata (seee, come no!).Comunque, la rubrica che mi accingo a scrivere è stata creata da MizB del blog Should Be Reading e ,per tutti coloro che ancora non sapessero di cosa parla, consiste nel rispondere a tre semplici domandine. Aspetto anche le vostre risposte nei commenti!


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo attualmente?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Cosa pensi di leggere in seguito?)
 
Il libro che attualmente (in lettura) si trova nelle mie grinfie è Die for me di Amy Plum (DeA), primo di una trilogia (Revenants # 1). Awww, mi sta piacendo veramente tanto! Mi sto innamorando di Vincent e per adesso (evento straordinario!) la protagonista non mi sta sulle balle. Fantastico. Adorooo! Ok, mi sono ripresa, possiamo continuare con le altre due domande della rubrica. Ho appena finito di leggere Attraverso il fuoco (Worldwalker # 1) di Josephine Angelini (Giunti Y) e non vi anticipo niente perché presto (presumibilmente domani) potrete leggere la mia recensione al riguardo. Una cosina piccina picciò posso dirvela però. E' stato il finale a risollevare il numero di stelline che ho deciso di assegnare a questa storia. Prossimamente leggerò alcuni di questi libri: Un incontro perfetto di Judith McNaught (Sperling Paperback) , Golden Boy di Abigail Tarttelin (Mondadori), Il conte di Glencrae di Stephanie Laurens (Leggereditore), Il principe delle maree di Pat Conroy (Bompiani) ed E alla fine successe qualcosa di meraviglioso di Sonia Laredo (Mondadori). 
Voi cosa avete letto la settimana passata? Cosa avete intenzione di leggere la prossima? Cosa state leggendo adesso?
 

lunedì 20 ottobre 2014

TOP 5: I CINQUE MOTIVI PER CUI AMO I NEGOZI DI LIBRI USATI

Buon lunedì amici lettori e amiche lettrici! Come avete iniziato la settimana? Per non lasciarvi a bocca asciutta di lunedì ho deciso di rispolverare questa tipologia di post, lasciata da parte per qualche settimana per penuria di inventiva. L'inventiva è tornata! Eccovi i cinque motivi per cui amo i negozi di libri usati

  •  I negozi di libri usati solitamente sono disordinati. Specialmente quelli piccini. Nel loro disordine hanno però un preciso ordine interno che le librerie ordinarie non hanno. Costringono il lettore a scavare fra le file di pile composte da libri, alla ricerca di un piccolo tesoro perduto. Per questo le librerie di libri usati sono un po' come un'avventura. Tu, da lettore avventuriero, puoi avere ben in mente cosa stai cercando, ma fino a che non ne uscirai, soddisfatto, con il tuo bottino al braccio, non potrai mai sapere quali libri ti porti a casa. 
  • La motivazione più ovvia per la quale amo i negozi di libri usati è che mi permettono di risparmiare moltissimo sul prezzo di copertina dei libri che voglio leggere.
  • Mi piacciono di negozi di libri usati perché amo i libri usati. Scadrò nel filosofico ma un libro usato esercita
    su di me un particolare fascino. Un libro usato ha una storia, è passato di mano in mano tramite molti lettori e poi è giunto a me, recando su di sè i segni di questo passaggio (una pagina piegata, un segno con il lapis, la costa un po' rovinata, le pagine ingiallite, un segnalibro dimenticato al suo interno). 
  • Quando varchi la porta di un negozio di libri usati vieni circondata dal profumo delle pagine di carta ingiallite e invecchiate. Adoro questo profumo. Mi fa sentire bene, protetta e circondata da quello che amo.
  • L'ultimo motivo per cui amo gironzolare per le librerie di libri usati è che tu, lettore curiosone, riuscirai sempre a trovare un'edizione della quale non eri a conoscenza e non potrai quindi fare a meno di portartela a casa. 
 Amate anche voi le librerie dell'usato? 


ANTEPRIMA: IL RE di J.R. WARD

Siiii! Le Consorelle che seguono la serie della Confraternita del pugnale nero, in edizione Rizzoli, esulteranno alla notizia che fra pochissimi giorni (solo dieci), potranno stringere fra le mani il dodicesimo capitolo della serie. Il re sarà presto fra noi! Io l'ho già preso in edizione Euroclub/Mondolibri, non per fare la diversa, ma perché ho tutti i libri precedenti in quella edizione. Sono anche indietro di quattro volumi e uno dei miei obiettivi sarebbe di rimettermi in pari prima dell'anno nuovo (come no! L'anno scorso dovevo pure finire di leggere tutti i volumi della serie degli Shadowhunters della mitica Cassie). Il re (ediz. Rizzoli) di J.R. Ward uscirà il 29 OTTOBRE.
TITOLO: Il re.
AUTORE: J.R. Ward
EDITORE: Rizzoli
GENERE: Urban Fantasy; Paranormal Romance
PAGINE: 656
PREZZO: 18,00
 
Dopo aver voltato le spalle al trono per secoli, Wrath accetta finalmente di succedere al padre. La sua amata shellan Beth è sempre al suo fianco, ma l’enorme peso che la corona rappresenta lo affligge e logora giorno dopo giorno. E mentre la guerra contro i lesser infuria e la minaccia dalla Banda di Bastardi incalza, il “Re Cieco” è costretto a fare scelte che mettono a rischio l’incolumità della sua stirpe. Beth pensava di sapere a che cosa sarebbe andata incontro decidendo di unirsi all’ultimo vampiro purosangue del pianeta. Ma quando il desiderio di avere un figlio comincia a farsi impellente, si trova impreparata di fronte alla risposta di Wrath e alla distanza che si crea tra loro. Riuscirà il vero amore a trionfare sulla tormentata eredità del passato?

Fra le due cover scelte per le edizioni italiane sinceramente non saprei quale scegliere. Una peggio dell'altra. Quella della versione americana era decisamente più decente e d'effetto. La copertina scelta dalla Rizzoli poi, con quella colonna vertebrale in risalto, mi fa parecchio senso. Brrrrrrrrrr! 

Voi che ne dite?  
 

domenica 19 ottobre 2014

BOOK TAG: THE ULTIMATE BOOK TAG

Buon sabato sera, amici lettori e amiche lettrici! Oggi avevo proprio voglia di scrivere per voi un nuovo book tag, così ho digitato su Google le due paroline chiave e ho trovato (in inglese) The Ultimate Book Tag. Non so se è già stato tradotto in italiano da altre/i blogger. Leggendo le domande dalle quali è composto, ho pensato che fosse molto carino. 

1. Leggere mentre stai viaggiando in macchina ti da fastidio?
Dal momento che sono una persona alla quale da fastidio anche solo viaggiare in macchina su una strada senza curve, si, la macchina non è il mio posto preferito per leggere.
2. Lo stile di scrittura di quale autore è unico per te e perché?
Oddio, la mia testa in questo momento è come una ruota della lotteria piena zeppa di nomi di autori e autrici che amo, che ruotano vorticosamente al suo interno. Quale nome uscirà? Jennifer L. Armentrout, senza subbio proprio lei perché ha quel modo particolare di tratteggiare i personaggi maschili dei suoi libri, che non puoi fare a meno di sorridere come un ebete ogni volta che prendono la parola. Daemon docet. Leggere per credere.
3. La serie di Harry Potter o la saga di Twilight? Fornisci tre perché. 
Scelgo la saga di Twilight.

a) Perché Harry Potter ancora non ho iniziato a leggerlo (è li sulla mia libreria che mi fa ciao ciao con la manina e presto riprenderò la sua lettura);
b) Perché Twilight è stato il primo young adult/urban fantasy che ho letto (nella mia adolescenza) e che mi ha iniziata alla passione per le mitiche creature con i canini appuntiti;
c)Perché l'Edward letterario è un fico da paura! E non aggiungo altro.
4. Porti con te una borsa per i libri? Se si, cosa c'è dentro al momento (oltre ai libri ovviamente)?
Anni fa lo facevo. Partivo da casa con una borsetta completamente dedicata ai miei libri. Ragionavo più o meno così: in questo periodo sto leggendo A ma se avessi voglia di leggere B? Che faccio? Meglio portare anche B e magari pure un C. Così se finisco le due opzioni precedenti ne ho sempre un'altra a disposizione. Adesso non lo faccio più. Scelgo un libro e lo ficco nella mia borsetta taglia XXL. Per questo amo le mega-borse! 
5. Annusi i tuoi libri?
Sono una feticista della carta! Si, lo faccio. Però quando non mi vede nessuno! Quindi...shhhhhh! Non ditelo a nessuno.
6. Libri con o senza piccole illustrazioni? 
Mi piacciono entrambe le tipologie di libro.
7.Quale libro hai adorato mentre lo stavi leggendo per poi scoprire, dopo, che non era di altissima qualità?
Definiamo prima cosa è per me la qualità. Un libro di qualità per me deve avere due caratteristiche fondamentali: uno stile scorrevole e una trama avvincente. Deve saper catturare e provocare i miei sentimenti. Farmi venire voglia di rileggere all'infinito le sue parti salienti e le battute più sagaci. Insomma, deve sapermi prendere al lazzo! Catturarmi e non farmi pensare ad altro per un bel po'.
Imbambolarmi, insomma. Partendo dal presupposto che ad ogni nuova rilettura un libro non ti trasmetterà mai la stessa sensazione che ti ha trasmesso la volta precedente (per cui può benissimo capitare che la prima volta ti piaccia da impazzire e la seconda, magari a distanza di mesi e anni, ti lasci quasi indifferente e viceversa) non citerò nessun titolo.
8. Qualche storiella divertente (del periodo della tua infanzia) riguardante i libri? Racconta!
A mente fredda non me ne viene in mente nessuna!
9. Qual è il libro più sottile della tua libreria? 
La lista dei desideri di Sylvia Day.
10. Qual è il libro più spesso della tua libreria?
Via col vento di Margaret Mitchell.
11. Ti piace scrivere così come adori leggere? Nel futuro, ti immagini scrittrice?
La scrittura è uno dei miei hobby. Quando mi siedo davanti al pc, davanti alla pagina bianca di blogger, sono in paradiso. Completamente rilassata. Però no, non mi vedo come una possibile autrice.
12. Quando sei entrata nel mondo della lettura?
Mi sono avvicinata alla lettura alle medie, grazie ad una mia amica, Monica. Lei stava leggendo Jolanda. La figlia del Corsaro Nero di Emilio Salgari. A forza di prenderla in giro per la sua cotta per Morgan mi sono appassionata anche io alle avventure di Jolanda. Love at first sight!
13. Il tuo classico preferito? 
Agnes Grey di Anne Bronte.
14. Letteratura Italiana era la tua materia preferita a scuola?
Una delle due. L'altra era Inglese (anche se non sembra dalla pessima traduzione delle domande).
15. Se qualcuno ti regalasse un libro che hai già letto e che non ti è piaciuto, cosa faresti?
Ringrazierei la persona che me lo ha regalato per il pensiero e, nel caso non ci fosse scritta la dedica sopra, lo regalerei/scambierei con un altro lettore.
16. Una serie poco conosciuta e molto simile a quella di Harry Potter o Hunger Games?
Per ora non ne ho trovate.
17. Una brutta abitudine che hai mentre filmi?
Spesso chiacchiero troppo e perdo il filo del discorso.
18. Qual è la tua parola preferita?
Che domanda birichina! E' inglese la mia parola preferita: charming. Mi piace un sacco pronunciarla! E non chiedetemi il perché.
19. Ti definiresti nerd, dork (ottuso) o un dweeb (secchione)? 
Credo nessuna delle tre. Non saprei in che categoria inserirmi. Fose un misto fra nerd e geek.
20. Vampiri o fate? Perché?
Vampiri, oh yeaah! Perché? Due nomi: Hollywood e Eric Northman.
21. Mutaforma o angeli? Perché?
Mmmm...mutaforma! Clayton Danvers. Sbav!
22. Spiriti o lupi mannari?
Auuuuuuuu! Lupi mannari. Vedi sopra.
23.Zombie o vampiri?
Questa volta scelgo gli zombie. 
24. Triangolo amoroso o amore proibito?
Scelgo la seconda perché dei triangoli e quadrati amorosi non se ne può più!
25. E INFINE: preferisci libri completamente romantici oppure d'azione con un po' di scene romantiche? 
La seconda opzione. W il romantic suspense!

Vi taggo tutti quanti! Baci!

 

martedì 14 ottobre 2014

TOP TEN TUESDAY # 2: LA TOP TEN DEI POSTI CHE I LIBRI TI HANNO FATTO DESIDERARE DI VISITARE

Buon martedì amici miei! Questo martedì l'argomento della Top Ten Tuesday (rubrica a cadenza settimanale ideata dalle blogger del blog The Broke and the Bookish) è la classifica dei posti che i libri ti hanno fatto desiderare di visitare. A me piacerebbe molto avere più fondi e tempo per viaggiare quindi ho colto la palla al balzo e...ecco qua i luoghi (immaginari e non) che mi sono rimasti nel cuore grazie ai libri.


In ordine sparso:
  • CALDWELL: Caldwell , nello stato di New York, è una località immaginaria creata dalla mente di J.R. Ward, autrice della fortunatissima serie della Confraternita del pugnale nero (Black Dagger Brotherhood). Qui, la notte, i confratelli si aggirano armati fino ai denti per sconfiggere i malvagi affiliati della Lessening Society. Amando questa serie non potevo non citare Caldwell. Sarebbe stato uno smacco ai miei vampiri preferiti!
  • INVERNESS (e la SCOZIA): Inverness è una città (realmente esistente) della Scozia. Sarei curiosissima di aggirarmi per le sue strade e respirare l'atmosfera magica della città. Assaporare il folklore scozzese e le tradizioni di questa bellissima terra. La straniera di Diana Gabaldon è ambientato in queste lande. Se non fossero bastate le descrizioni dell'autrice, il telefilm ha intensificato il fascino che la Scozia, con le sue verdi colline, esercita su di me.
  • DUBLINO: Dublino è la capitale della Repubblica d'Irlanda. In questa città, infestata dalle temibili e malefiche fate, giunge Mac, alla ricerca della Verità sulla tragica scomparsa della sorella. In questo viaggio troverà molto più di quello che aveva intenzione di scoprire. Mac è la protagonista della serie Fever di Karen Marie Moning.
  • AMSTERDAM: Amsterdam (Olanda) con le sue casette pittoresche e colorate mi ha sempre affascinata. Dopo aver letto Colpa delle stelle di John Green, voglio assolutamente visitarla e fare tappa al rifugio di Anne Frank.
  • LONDRA (e l'INGHILTERRA in generale):  Londra (UK) è la prima città in assoluto ad aver esercitato su di me un fascino potentissimo. Da amante del genere romance non potevo non desiderare di visitare Hyde Park, Covent Garden, Bow Street, e così via. Ho realizzato questo sogno un paio di anni fa e sono rimasta stregata dalla maestosità di Londra osservata dal London Eye. E' stato uno dei viaggi più belli della mia vita e, vi dirò di più, ho gustato la cucina inglese e mi è anche piaciuta. Il loro Roast Beef è da leccarsi i baffi!
  • NEW YORK: NY City (States) è la città crogiuolo di molteplici etnie per eccellenza, con le sue  Little Italy e China Town. E' stata la serie Shadowhunters di Cassandra Clare a riconfermare il mio desiderio di visitare questa città.
  • GIAPPONE: Questa volta non è una specifica città quella che voglio visitare ma un'intera nazione! Si, uno dei miei sogni è di fare un tour delle città (e dei luoghi) più caratteristiche del Giappone. La "colpa" questa volta è della serie manga shojo, Love Begins di Kanan Minami, che mi ha dato una piccola infarinatura della cultura giapponese.
  • SALENTO: In Italia abbiamo alcuni dei posti più belli al mondo. Acque turchesi, spiagge, suggestive location, magiche atmosfere. Vorrei visitare il Salento. Un nuovo inizio di Maria Sveva Morelli
Adesso tocca a voi. Fatemi sognare con le vostre top ten!


USCITE DELLA SETTIMANA # 12 E L'ANARCHIA DEL BLOG CONTINUA

L'anarchia si aggira ancora indisturbata per i post de Il magico mondo dei libri. Oggi (sarebbe meglio dire stasera vista l'ora) vi parlerò di un bel po' di uscite, amici lettori e amiche lettrici. Non solo di quelle di questa settimana ma anche della scorsa e della successiva. Quindi, affilate gli occhiali (pure le lenti a contatto), armatevi di carta e penna e mettetevi comodi comodi a leggere le novità del mese di ottobre. Prima di passare alle uscite imperdibili di queste settimane...sul web è giunta voce di un prossimo arrivo sulla Fox (Sky) della serie tv Outlander, tratta da La straniera di Diana Gabaldon. Sono quasi andata in iperventilazione! Ragazzi, che colpaccio! Sono curiosissima di vedere come verrà gestito il doppiaggio. Momendo fangirling:


Bene, mi sono ripresa. Proseguiamo. Cos'altro volevo condividere con voi? Giusto! Le uscite della settimana. E' l'effetto Sam Heugan, ragazze! Lo vedi e la mente diventa una tabula rasa. #MoveThatKilt! Ecco alcune fra le uscite più interessanti del mese:


LIBRI USCITI IL 7 OTTOBRE: Black Ice di Becca Fitzpatrick (Piemme Freeway)
LIBRI USCITI IL 9 OTTOBRE: Endgame. The calling di James Frey (Nord)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 14 OTTOBRE: Come aggiustare un cuore innamorato di Use Lahoz (Sperling & Kupfer), Althea & Oliver di Cristina Moracho (DeA), Il mio sbaglio preferito di Chelsea M Cameron (Harlequin Mondadori), Die for me di Amy Plum (DeA), Sabbia e sale di Sue Brown (Dreamspinner Press)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 16 OTTOBRE: Cercando te di Jennifer Probst (Corbaccio)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 23 OTTOBRE: Avvicinati di Kim Karr (Newton Compton),Il segreto dell'alba di C.J. Daugherty (Newton Compton),Il libro dei ricordi perduti di Louise Walters (Corbaccio)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 28 OTTOBRE: Lo straordinario mondo di Ava Lavender di Lesley Walton (Sperling & Kupfer), Cronache del mondo emerso. Le storie perdute di Licia Troisi (Mondadori)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 29 OTTOBRE: Waterfall di Lauren Kate (Rizzoli)
LIBRI CHE USCIRANNO IL 30 OTTOBRE: Un gatto, un cappello e un nastro di Joanne Harris (Garzanti), Tutti i difetti che amo di te di Anna Premoli (Newton Compton)

Come sempre questa qua sopra è una piccola selezione delle uscite di questo mese. Ce ne sono tantissimissimissime e se mi mettessi a parlare di ciascuna impiegherei giorni e giorni a completare un post, che tradotto significa: "segnalatemi qua sotto quelle che mi sono persa!". Fatelo mi raccomando perché mi perdo spesso delle vere perle per la strada. Di tutti questi libri di cui vi ho parlato ce ne sono tre che voglio assolutamente predere in libreria: Die for me, primo capitolo della Revenants Series (una trilogia con novelle) , YA e paranormal, che promette faville (blogger e youtuber del globo hanno osannato questa serie talmente tanto che non posso fare a meno di leggerla. In più ci sono elementi della trama, zombie e ragazzi che resuscitano, che esercinato una particolare attrazione su di me); Il mio sbaglio preferito è invece un NA patricolarmente frizzante e udite udite, è il primo di una serie (My Favorite Mistake) di libri autoconclusivi (meravigla delle meraviglie); Black Ice , un romantic thriller che parrebbe essere autoconclusivo (punto a suo favore). La sua trama è incredibilmente adrenalinica, tutto stà nel verificare, leggendolo, che anche il libro rispetti questa qualità. Incrociamo le dita! Lo straordinario mondo di Ava Lavender invece ha una trama deliziosa (andate a leggerla e poi ditemi che ne pensate). Un libro sulla diversità e sull'amore. Sarà mio prossimamente.

Adesso non resta che dirvi. Che ve ne pare?



sabato 11 ottobre 2014

WWW...WEDNESDAYS # 59

Direi che ormai su Il magico mondo dei libri regna l'anarchia. Oggi è venerdì e si, non dovrei scrivere la WWW...Wednesdays, ma devo assolutamente aggiornarvi sui progressi delle mie letture e ovviamente sono curiosa di conoscere i vostri. Fra le altre cose che mi girano per la testa in questo periodo ci sono anche un bel po' di uscite che bramo di prendere e leggere. Domani o dopodomani ve ne parlerò più approfonditamente. Non sto più nella pelle! Concentrati, Giulia, concentrati. Questa rubrica è stata creata da MizB del blog Should Be Reading e consiste nel rispondere a tre domande.


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo attualmente?)

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What do you think you'll read next? (Cosa pensi di leggere in seguito?)

Attualmente ho in lettura Attraverso il fuoco di Josephine Angelini (Giunti Y). Primo capitolo di una nuova trilogia YA, Worldwalker Trilogy, scritta dalla mamma di Starcrossed. Sono circa a metà lettura e si, mi sta piaciucchiando (ma non eccessivamente). Per adesso la sto trovando una lettura veloce con una narrazione troppo frettolosa che rischia di perdere particolari per la strada. Presto una recensione scritta. 

Ho appena finito di leggere La sposa obbediente di Mary Balogh (Romanzi Mondadori) e ne ho amata ogni singola parola. Rientra pienamente nello stile della Balogh costruire storie così dolci e ovattate, capaci di fare entrate appieno il lettore nel mondo inglese ottocentesco. L'eroina è Arabella, dalla costituzione tozza e minuta, i capelli così folti da sembrare un nido d'uccello, e dal carattere estremamente altruista e riservato. Tiene così tanto alla felicità altrui che non ci pensa due volte, alla morte del padre, ad offrirsi come sposa del nuovo Visconte Astor, così da permettere alla sorella maggiore, Frances, di convolare a nozze con il suo amore di sempre, e alla madre e alla sorella minore di vivere dignitosamente. Poco importa che il cugino alla lontana del padre sia un uomo di mezza età. Tanto meglio. Quando la dolce Bella scopre che Goeffrey Astor in realtà è il figlio del vecchio Goeffrey, un prestante trentenne, inizia a pensare di aver preso una decisione troppo avventata. Come dimenticare la sua inferiorità rispetto al bel marito? Riuscirà ad essere una buona moglie? Una sposa obbediente? Può un matrimonio di convenienza trasformarsi in un'unione d'amore?  La sposa obbediente è un romance doc, classico e romantico. Mary Balogh è incredibilmente brava a tratteggiare storie d'amore e insicurezza, redenzione e riscoperta delle proprie qualità. Con ironia e semplicità. Insomma, nel caso non si fosse capito questa è una lettura che mi ha coinvolta e appassionata, forse anche perché ho trovato così tante affinità con le insicurezze e i disagi della protagonista principale. Consigliato.

Cosa leggerò dopo? Credo che leggerò assolutamente Rinascere all'amore di Maggie Osborne (Romanzi Mondadori). L'ho preso in versione ebook e non vedo l'ora di leggerlo.  
Adesso tocca a voi. Aggiornatemi sui vostri progressi!

 

mercoledì 8 ottobre 2014

TOP TEN TUESDAY # 1


Yeeeaaah! Prima puntata ufficiale di questa sfiziosissima rubrica ideata dalle blogger del blog The Broke and the Bookish. Ogni martedì un nuovo appuntamento con una top ten nuova di zecca che invito anche voi a stilare. Let's write down the Top Ten Tuesdays di questa settimana dedicata alle persone che amano personaggi di carattere nei libri (se ho ben compreso il post originale in inglese).  Titolo originale: top ten books for people who like character driven novels. Vediamo un po', cosa potrei consigliarvi...Di personaggi volitivi e con i contro cojones ne ho trovati parecchi durante le mie letture. Ecco la mia top ten:

Ovviamente i libri sono in ordine sparso. Sono andata a spulciare la mia libreria e in ognuno di questi titoli ho saputo ritrovare un personaggio di carattere. Per Jaguarà il Dr. Saxton (il cognome si commenta da solo); per Cuore nero Giulia (capace di tirare fuori gli artigli ed esibire una lingua affilata come la lama di un coltello); per Zigulì è Massimiliano Verga il "protagonista" di carattere che urla al suo pubblico di lettori (in modo estremamente crudo e senza peli sulla lingua) le sue battaglie giornaliere come padre di un bambino disabile; per La custode di mia sorella è Anna che sceglie di avere la possibilità di scegliere cosa fare del proprio corpo; per Tutto cambierà è Louise che ,dietro il suo aspetto insignificante e amaro come la scorza di un limone, nasconde una forza di volontà e lealtà di ferro; per Dark Lover. Un amore proibito ho scelto Beth, pronta a tutto per il suo Hellren; per Codice cinque invece ho scelto Eve Dallas, una detective dalle palle d'acciaio inox; per Stolen Elena; ne Il bacio della morte Thea, ibrida capace di tutto pur di proteggere le persone che ama e infine, per quanto riguarda Sindrome da cuore in sospeso, ho scelto il Dr. Claudio Conforti, arrogante, sprezzante e dal sorriso tagliente.

Che ne dite della mia top ten? Qui sotto aspetto le vostre! 


lunedì 6 ottobre 2014

USCITE DELLA SETTIMANA # 11

Amici lettori e amiche lettrici, sono in ritardissimo!Ormai quasi tutti i miei post iniziano con questa formula e me ne dispiaccio tantissimo. Tuttavia fra le ore spese a seguire le lezioni universitarie e quelle impiegate per spostarmi con il treno, l'unico buchino della giornata che riesco a lasciarmi libero lo trascorro immersa fra le pagine dei miei amati libri. Quindi, la sera, prima di andare a letto, è l'unico momento in cui riesco a scrivere qualche post e spesso nemmeno questo. Mi dispiace tantissimo. Per questo motivo ho deciso di rivoluzionare questa rubrica. Invece di scrivere tutti i dati tecnici delle uscite previste, completi di trama,ecc. ho deciso di pubblicare unicamente le cover dei romanzi e le date di uscita con link ad Amazon. Per di più, ripartirò con le segnalazioni singole quindi...stay tuned!


USCITE DEL 2 OTTOBRE: Quella vita che ci manca di Valentina D'Urbano (Longanesi), Magia di un amore di Lisa Kleypas (Leggereditore), Il conte di Glencrae di Stephanie Laurens (Leggereditore), Dieci cose da seguire per non farselo sfuggire di Sarah MacLean (Leggereditore), Inconfessabili segreti di Amanda Jennings (Newton Compton), Tutti i difetti che amo di te di Anna Premoli (Newton Compton) e E tu mi vorrai bene? di Cathy Glass (Tre60).

Come sempre questa è una piccola selezione settimanale delle uscite del mese di ottobre. Fra i libri citati quello che mi stuzzica di più, anche perché è di genere romance, è Il conte di Glencare, terzo capitolo della serie The Cynster Sisters Trilogy, anche se non riuscirò mai a capire con che criterio le case editrici scelgono di pubblicare i libri. Partite almeno dall'inizio, per tutte le pigne! I primi due libri della trilogia infatti non sono ancora arrivati nelle librerie italiane. Dieci cose da seguire per non farselo scappare (secondo capitolo della serie Love by numbers) sembra promettere risate a non finire e per quanto riguarda Tutti i difetti che amo di te, tutto quello che posso dirvi è che Anna Premoli ha una penna magnifica capace di scrivere storie dolci,romantiche e tremendamente spassose.

Che ne dite? C'è qualche uscita che vi attrae particolarmente?


sabato 4 ottobre 2014

IN MY MAILBOX #58

Amici miei, me ne ero quasi dimenticata! Stavo pensando agli svariati post che devo pubblicare e la In my mailbox di settembre stava per sfuggirmi. Per questo mese ho tenuto fede (in parte) alle mie promesse di non esagerare e/o spendere troppo. Ce l'ho fatta anche e soprattutto grazie alle meravigliose promozioni che sono riuscita a scovare e per le quali ringrazio gli autori che le hanno attivate! Vi lovvo.

La rubrica è stata lanciata da Kristi del blog The Story Siren. In cosa consiste? Nel condividere con voi, mensilmente, i nuovi libri (ebook e cartacei) che sono entrati a far parte della mie libreria, siano essi doni, acquisti o scambi.
---------------------------------------------------------------------------------------------------
Nel mese di settembre, come vi dicevo prima, sono riuscita a "contenermi" e ad acquistare poco, anche perché ho dovuto prendere i libri universitari.
Partiamo dai libri ricevuti dalle case editrici: Attraverso il fuoco (Worldwalker Trilogy # 1)di Josephine Angelini (Giunti Y) e Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay (Mondadori). Il primo in versione cartacea. Ringrazio ancora moltissimo la Giunti. Il secondo in versione ebook. Grazie Anna!
----------------------------------------------------------------------------------------------------
I libri acquistati da me sono in prevalenza in versione ebook. Ho svaligiato Amazon! Comunque, in edicola ho preso La sposa obbediente di Mary Balogh (RM) e Ingannevole bellezza di Sherry Thomas (RM). Per trovare il primo ho girato praticamente tutte le edicole del paese accanto al mio. Fortunatamente sono riuscita a trovarlo perché si è rivelata una lettura deliziosa. Poi, a fine mese, ho recuperato Caldo come il fuoco (Dark Elements # 1) di Jennifer L. Armentrout (Harlequin Mondadori). Non potevo farmelo scappare! Su Libraccio ho venduto un po' di libriccini e ecco il risultato del mio piccolo haul pagato con il buono:
Ho presto in versione ebook: La prima cosa bella di Dante B. (quando ho visto il prezzo di lancio non ho saputo resistere anche perché molte blogger che seguo hanno consigliato questo titolo sui loro blog), La linea sottile di Denise Aronica (Denise aveva scelto di distribuire, per una giornata, il suo ebook gratuitamente e io ovviamente ne ho approfittato), L'errore di Cronos e La grazia del fato di Barbara Risoli (anche Barbara aveva deciso di fare un regalo ai suoi lettori). Infine, ho scoperto la sezione di racconti gratuiti della Triskell Edizioni e ho preso: The Scar di Erin E. Keller, La fotografia di Flavia Sanders, Cuore di Antonella Arietano, Secondo Freud di Saura Underscore, Good references di S.M.May e Cioccolato bianco di GotenS.
 ----------------------------------------------------------------------------------------------------

Sono molto soddisfatta delle entrate di questo mese anche e soprattutto perché sono riuscita a contenere le spese comportandomi da brava blogger un po' meno spendacciona del solito. Voi quali libri avete scelto di comprare il mese scorso?


giovedì 2 ottobre 2014

RECENSIONE: IL TUO MERAVIGLIOSO SILENZIO di KATJA MILLAY

Finalmente ho una nuova recensione da scrivere, amici lettori e amiche lettrici. Il commento ad un libro che mi ha scombussolata. Sono consapevole del fatto che non sarà facile scegliere le parole adatte per trasmettervi il tornado di emozioni che Il tuo meraviglioso silenzio ha scatenato in me.

 Le sue dita non possono più correre sul pianoforte, il suo mondo pieno di note è diventato muto. Nastya era una promessa della musica, prima. Prima che tutto precipitasse, prima che la vita perdesse ogni significato. Da 452 giorni Nastya ha smesso di parlare, e il suo unico desiderio è tenere nascosto il motivo del suo silenzio. La storia di Josh non è un segreto: ha perso tragicamente i suoi cari, e solo nel recinto impenetrabile che ha costruito intorno a sé si sente al riparo dalla compassione degli altri e libero di dedicarsi in solitudine all'unica cosa che lo tiene in vita: intagliare il legno. Quando sembra non esserci più luce né speranza, Nastya e Josh si trovano e le sensazioni sopite esplodono dal corpo e dal cuore. Due lontananze si incontrano, cercando l'una nell'altra la forza per superare il passato e rinascere davvero. 

RECENSIONE:

Nastya Kashnikov ha deciso di non parlare. Nel suo passato si nasconde un evento traumatico che l'ha portata a prenderere la drastica decisione di non emettere più un fiato e correre ogni sera fino a sfinirsi.  Sceglie di vertirsi di nero, bordarsi gli occhi di eyeliner. Minigonne e tacchi vertiginosi compongono la sua "divisa scolastica". Nastya non lo fa per essere notata, osservata, ma perché tanto la gente la fisserebbe comunque, quindi tanto vale sceglierne da sola il motivo. Perchè non è vero che se ti comporti bene il male non può toccarti e questo lo sa dal giorno in cui tutte le sue certezze sono andate in pezzi, così come quasi tutte le ossa della sua mano sinistra.
...niente di quanto è successo è colpa mia . Non ho fatto nulla per scatenarlo o meritarmelo. Ma questo non fa che peggiorare le cose. Magari posso non incolpare me stessa per quello che è accaduto, ma quando ti dicono che è stata una cosa del tutto casuale, il significato è un altro. Non importa che uno faccia tutto a regola d'arte, che si vesta bene, che si comporti correttamente e che segua tutte le norme, perché tanto il male può scovarti comunque.
Per la ragazza niente ha più un senso. Prende la decisione di trasferirsi dalla giovane zia Margot per sfuggire agli sguardi speranzosi di sua madre, per non ricordare più il sorriso del padre che adesso non illumina più le sue giornate. L'ultima cosa che vuole è innamorarsi di qualcuno. Perché l'amore porta con sè troppi impicci, non è mai gratuito.Crea delle aspettative.
Vogliono tutti qualcosa in cambio, tipo vederti felice, e questo ti rende automaticamente responsabile della loro felicità, perché non saranno mai felici se non lo sei anche tu.
Quindi non rientra nei suoi piani imbattersi in Josh Bennet, il ragazzo intorno al quale sembra gravitare un campo di energia capace di respingere tutti. Forse, se si sedesse accanto a lui, sulla panchina del cortile della scuola, o se trascorresse il suo tempo a vederlo intagliare il legno nel suo garage, riuscirebbe anche lei a fare lo stesso. A diciassette anni Josh è completamente solo. Prima se ne sono andate la mamma e la sorella, il padre, la nonna e il nonno è solo l'ultima delle persone che gli sono state portate via. E ogni volta Josh inizia a contare i giorni che trascorre senza di loro fino a dimenticarsi di tenerne il conto. Nastya si intrufola nella vita solitaria di Josh e con Josh, a piccoli passi, inizierà a risargire le ferite che si sono aperte nel suo cuore alle tre di un pomeriggio di tre anni addietro.

Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay mi ha conquistata. Racconta la storia di due solitudini che si incontrano nel loro personalissimo mare della tranquillità. Un posto che solo loro due sono capaci di trovare perché risiede nelle loro intimità che si incontrano e guariscono reciprocamente. Un posto al quale possiamo dare una sbirciatina grazie al doppio punto di vista con il quale l'autrice ci racconta la storia. Una storia che ho trovato incredibilmente dolorosa e struggente, ma anche fumosa. Fumosa perché, in special modo in certi punti della storia, avrei voluto tirare l'e-reader dietro a Katja, per l'impazienza di venire a conoscenza dell'evento traumatico che si nasconde dietro al silezio di Nastya. E' stata una lettura scorrevole e appassionante. Un libro che si colloca nel filone degli Young Adult con un pizzico di Adult in più sia per le tematiche che per la mancanza della spensieratezza tipica dell'adolescenza. Quella sensazione di invincibilità che viene persa con l'età adulta. Insomma, questa lettura mi ha conquistata e commossa. 

Stelline: 


Voi lo avete letto?

mercoledì 1 ottobre 2014

WWW...WEDNESDAYS # 58

Buonasera amici miei! Come sta andando la vostra settimana? La mia è molto frenetica. Fra lezioni all'Università e corse alla stazione per non perdere il treno, sono stanca morta. Comunque,il tempo è prezioso e poco, non perdiamoci in chiacchiere! Il post di stasera è dedicato alla rubrica di aggiornamento sulle letture che ha più spopolato sui blog di tutto il globo. WWW...Wednesdays è stata creata da MizB del blog Should Be Reading e consiste nel rispondere a tre semplici domandine.


What are you currently reading? (Cosa stai leggendo attualmente?)

What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)

What do you think you'll read next? (Cosa pensi di leggere in seguito?)

Con tutti gli impegni di queste settimane anche le mie letture sono andate a rilento. Ciononostante sono riuscita a finire un libro che mi ha colpita e del quale presto scriverò una recensione. Magari già domani. Comunque, attualmente sto leggendo un bel romance storico classico della mia amata Mary Balogh, Una sposa obbediente (RM). Mi sta piacendo tanto anche perché sento molta affinità con Bella, l'eroina del romanzo. Ho appena finito di leggere due libri, o meglio un libro e un racconto di cui presto uscirà la versione completa. Il tuo meraviglioso silenzio di Katja Millay (Mondadori) e The Scar di Erin E. Keller (Triskell Edizioni). Cosa leggerò prossimamente? Questa settimana non ho dubbi, mi tufferò in Attraverso il fuoco di Josephine Angelini (Giunti Y). 



Aggiornatemi sulle vostre letture!