domenica 8 gennaio 2012

Recensione in Anteprima: SWITCHED. IL SEGRETO DEL REGNO PERDUTO di Amanda Hocking

Wendy Everly sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno. La scuola della piccola cittadina di provincia in cui si è trasferita con la famiglia, le sta stretta, il rapporto con la madre è conflittuale, tutto sembra insopportabile finché una notte si presenta alla finestra della sua stanza il misterioso e affascinante Finn, da poco in città. L'arrivo di Finn sconvolge il mondo di Wendy. Questo strano ragazzo possiede la chiave de suo passato e le risposte sui suoi poteri e rappresenta la porta d'accesso a un luogo che Wendy non avrebbe mai immaginato potesse esistere.


Amanda Hocking vive in Minnesota con il suo migliore amico. Scrive romanzi da quando ha 6 anni. Da sempre amante della comunicazione in rete, aggiorna costantemente i suoi seguitissimi profili social: twitter (@amanda_hocking), facebook (/www.facebook.com/amandahockingfans) ed il suo blog ufficiale (http://amandahocking.blogspot.com).

PARERE PERSONALE:

Finalmente eccomi qui a recensire un romanzo che mi ha fatto veramente piacere leggere in anteprima. Sto parlando di Switched. Il Segreto del Regno Perduto in uscita per la Fazi il 20 Gennaio e scritto dalla giovanissima Amanda Hocking, che è riuscita a ottenere un immenso successo grazie alla vendita online e l'autopubblicazione della sua opera. Per chi non lo sapesse le sue opere in America erano state rifiutate da tutte le case editrici alle quali lei le aveva proposte. Amanda non si è arresa e ha deciso di pubblicarle sul sito Amazon dove hanno riscosso un grandissimo successo e sono state apprezzate da moltissimi lettori. Amanda è l'esempio vivente che se un autore ama talmente tanto ciò che scrive e se vuole sul serio vederlo pubblicato e letto non si deve arrendere di fronte a niente e a nessuno. 

Dopo questo breve escursus sulla storia del libro proseguo con la recensione vera e propria di Switched. Switched è un verbo inglese che significa "scambiato". Questo è proprio quello che è successo alla nostra protagonista Wendy Everly alla nascita. Wendy ha sempre saputo dentro di sè di essere diversa ma mai avrebbe immaginato di esserlo così tanto. Di questo si era già accorta sua madre che aveva tentato di ucciderla durante la festa per il suo sesto compleanno. Da quel momento in poi Wendy e suo fratello Matt, di sette anni più grande, hanno vissuto sotto la tutela della loro amata zia Maggie. Dopo l'ennesima espulsione scolastica e il conseguente trasferimento Wendy viene iscritta in una nuova scuola. Proprio in questa scuola incontra uno strano ragazzo ,Finn, strano perchè da quando è arrivata non smette di fissarla un attimo. Potenziale stolker? O spasimante? La risposta a questa domanda arriva a Wendy una sera come tante. Finn si rivela per quello che è, un cercatore con il compito di riportarla a casa. Finn le spiega che lei non è umana ma appartiene alla razza dei Trylle (Troll) e che alla nascita, come consueto, è stata scambiata con quello che doveva essere il vero figlio degli Everly. Lei è una changeling. Non una qualunque perchè è la figlia della sovrana dei Trylle. Wendy è incredula, non è possibile! la finta-madre-quasi killer aveva ragione! lei non fa parte della famiglia! Dopo una serie di ripensamenti dovuti all'affetto che essa prova per la famiglia-ospite decide di lasciare la sua vecchia vita e seguire Finn che la condurrà in una nuova e magica avventura non priva però di pericoli. 

Mi sono innamorata di questo libro perché leggerlo è come uscire fuori all'aria aperta e prendere un bel respiro dall'aria soffocante che si respirava in precendenza. Finalmente un libro che a mio parere non è la brutta copia di un altro. Finalmente nuovi soggetti! Finalmente un romanzo che risulta completo e non solo il capitolo di una storia. Da quando mi è arrivato fra le mani tutti i giorni non vedevo l'ora di proseguire la sua lettura. Amanda Hocking ha uno stile veramente molto scorrevole. Quando lo ho terminato mi sono detta "non è possibile! Già finito?". Prende e coinvolge veramente molto.

Devo confessare che in principio quando ho letto sulla copertina che veniva paragonato ai romanzi della Meyer, che pur mi sono piaciuti tantissimo, mi sono sentita un po' abbattuta. Spesso succede che quando si vedono scritte cose del genere sulle copertine di altre storie queste non siano altro che una copiatura di quella a cui la si paragona(Perdonate il rigirio di parole). Alla fine della lettura sono stata molto felice di constatare che qui non è successo. Un altro punto a favore del libro è che finalmente la protagonista non ha il complesso del "piaccio a tutti" che tanto odio. Al contrario !Wendy possiede anche un bel caratterino! Forte e determinato. Switched è riuscita anche a soddisfare il mio lato romantico non esagerando con le effusioni e proponendo una dolce storia d'amore non ossessiva e appiccicosa con un tocco di amore proibito. Che dire...è da leggere!

Detto questo non posso che aspettare con ansia l'uscite dei volumi seguenti della Trilogia Trylle sperando che l'emozione che ho provato nel leggere questo primo volume continui.

Consigliato? Certamente! A tutti coloro che amano vivere nuove avventure.

Stelline: 


Ecco il Book-trailer doppiato dalla Fazi in Italiano ...

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)