lunedì 3 ottobre 2011

Recensione: PER FORTUNA CHE MI HAI TRADITO! di Ildikò Von Kurthy

Vera Hagedorn ha appena compiuto 40 anni e ha scoperto che il marito la tradisce. ma anziché mollarlo, decide di riconquistarlo: ha quattro settimane di tempo per diventare la donna che non si può tradire, una diva come la sua migliore amica. si iscrive a un corso su “come essere più belle da nude”, esce solo con chi beve champagne, torna a casa all’alba con vuoti di memoria… finché si rende conto di essere riuscita fin troppo bene nel suo intento: è diventata una irresistibile femme fatale, da fare innamorare tutti gli uomini che incrociano il suo sguardo. ma una donna così può davvero accontentarsi di riconquistare il marito?
L'AUTRICE: Ildikò Von Kurthy è giornalista freelance e vive ad Amburgo. I suoi bestsellers hanno venduto più di 5 milioni di copie e sono stati tradotti in 21 lingue.

PARERE PERSONALE:

Per Fortuna mi hai Tradito! racconta la storia di una donna che, dopo un evento stabilizzante come il tradimento da parte del marito con un'altra donna , trova la forza di cambiare se stessa e di imporsi al mondo.

Vera Hagedorn, 40 anni, vive insieme a suo marito Marcus nella tranquilla e alquanto ordinaria cittadina di Stade. E' una donna come tante altre che desidera vivere tranquillamente e senza troppi scossoni la propria quotidianità e che farebbe carte false per accontentare il marito che vorrebbe un erede. Un giorno durante una delle sue solite visite nel centro più famoso per la fertilità di Berlino  conosce la sua spumeggiante e bellissima amica Johanna Zucker che la stupisce subito dicendole che si è sposata da poco con un uomo che conosce da poche settimane e che anche lei vuole un bambino perchè ahimè il tempo è tiranno ...
E' proprio una sua chiamata che la spinge a lasciare Stade per un mese per poterla assistere durante la convalescenza dopo l'operazione al seno per risollevare quello che la gravidanza ha spinto giù. Durante questa breve "vacanza" la vita di Vera viene sconvolta dalla notizia peggiore che una donna innamorata possa ricevere: suo marito la sta tradendo da un anno e lei non si è mai accorta di nulla... Una donna normale sarebbe corsa a casa tentando di cogliere con le mani nel sacco il traditore e se Vera lo fosse stata avrebbe seguito quasi certamente quella strada....La scelta di Vera invece è un'altra, decide di rendersi irresistibile e di riconquistarlo!

Una storia che parla di una rinascita e delle riscoperta del senso della vita da parte di una donna che credeva ormai di aver perso quel tocco di fanciullezza che permette ad una persona di vivere bene e completamente la propria vita. Ildikò Von Kurthy racconta con arguzia e ironia le avventure della protagonista e ci guida nella lettura del suo romanzo con una serie di citazioni che ci permettono di capire meglio il suo punto di vista e quello di Johanna. Le donne descritte da Ildikò sono donne forti e piene di vita che non si arrendono davanti alle difficoltà e che non cercano di scansare l'ostacolo ma di affrontarlo a faccia aperta. Mi è piaciuto moltissimo immergermi nel mondo di Vera. Mi sarebbe piaciuto di più se la scrittrice non si fosse dilungata così tanto i suoi molti e ingarbigliati monologhi interiori che spesso a mio parere mandano in confusione il lettore. Infine non manza un finale a sorpresa che stupisce e insieme commuove. Finalmente dopo tante tribolazioni anche Vera riuscirà a trovare la tanto agognata felicità!

Lo Consiglio? Si!

Stelline: @@@@

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)