domenica 13 febbraio 2011

In Libreria dal 24 Febbraio: IL PROFUMO DEI FIORI IN IRAQ di Jessica Jiji

Il 24 FEBBRAIO uscirà in libreria per la NEWTON COMPTON un libro veramente interessante ambientato in Iraq durante gli anni 40'...Inutile dire che lo attenderò con ansia!!! Mi piacciono particolarmente i libri ambientati in quelle terre...hanno un non so che di magico le storie d'amore ambientate in queste terre tormentate dai conflitti...
Una grande storia d'amore e di coraggio nel Medio Oriente degli anni '40.
TITOLO: Il Profumo dei Fiori in Iraq.
AUTORE: Jessica Jiji
EDITORE: Newton Compton
PAGINE: 384
PREZZO: 9,90 Euro
DATA D'USCITA: 24 FEBBRAIO 2011

Iraq, anni ’40. Kathmiya Mahmoud è una ragazza araba poverissima che sogna di sposarsi e avere una sua famiglia. Ma il padre ha altri programmi per lei: la ragazza dovrà lasciare la campagna e fare la domestica, come la madre, nella città di Bassora. Lì, in un ambiente nuovo e sconosciuto, Kathmiya lavora in casa di commercianti ebrei e conosce Shafiq: il loro affetto e l’attrazione reciproca crescono ogni giorno di più. Bassora è una città in cui le comunità ebrea e musulmana convivono pacificamente: i migliori amici di Shafiq e della sua famiglia sono i vicini arabi, che aiuteranno il ragazzo e i suoi quando le tensioni sociali, durante la guerra, esploderanno. Ma Kathmiya e Shafiq dovranno affrontare e combattere un altro genere di conflitto: la legge islamica cui deve obbedire la bellissima giovane araba proibisce qualsiasi contatto tra un uomo e una donna prima del matrimonio… e in più la ragazza è una povera serva, la cui infanzia è segnata da alcuni episodi misteriosi che lei non ricorda e che i genitori non hanno nessuna intenzione di svelare. I due giovani dovranno resistere, e dimostrare che il loro amore è più ostinato dell’odio e dei pregiudizi, più forte della tragedia che si abbatte sulle tormentate terre del Medio Oriente.
Guerre, pregiudizi, separazioni, non possono distruggere un amore vero.
«Jiji evoca l’Iraq degli anni ’40, i suoi mercati colorati e le remote paludi di confine: un libro suggestivo e intenso.»
Booklist

«Un libro che con il suo sguardo attento alla cultura e alla bellezza dei luoghi ci regala finalmente una prospettiva diversa su queste terre martoriate dalla guerra.»
Publishers Weekly

«Un racconto dolceamaro, ispirato alla storia del padre dell’autrice, che darà ragione a quanti credono che la convivenza tra ebrei e musulmani nel Medio Oriente è possibile.»
Library Journal

L'AUTRICE: Jessica Jiji ,figlia di un immigrato iracheno, vive a New York con il marito e tre figli e si occupa di comunicazione per il Segretariato Generale delle Nazioni Unite. Il profumo dei fiori in Iraq, il suo secondo romanzo dopo Diamonds Take Forever, è ispirato alle nostalgiche storie sull’Iraq che suo padre le raccontava quando era bambina.

3 commenti:

  1. sembra interessante....lo terrò d'occhio!!:)la copertina però è uguale a quella di Highlanders della Moning in uscita ad Aprile per la Leggereditore!oO

    RispondiElimina
  2. Ecco dove l'avevo già vista! :)

    RispondiElimina
  3. Mitica Morna, stavo per dirlo io!!

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)