sabato 12 febbraio 2011

In My Mailbox (5)

Benvenuti al quarto appuntamento con la rubrica In My Mailbox, rubrica creata da Kristi del blog The Story Siren. Qui posterò le mie compere libresche, i libri che mi sono statti regalati e quelli offerti in omaggio da case editrici o autori.

COMPRATI
VIA COL VENTO di Margaret Mitchell...
Per questo acquisto devo ringraziare lo speciale che hanno fatto per San Valentino le blogger di Reading at Tiffany's e di Sfogliando...dopo aver letto il loro post ho deciso di correre in libreria e di comprarlo!
"Via col vento" è il più grande classico popolare della letteratura americana e, allo stesso tempo, uno dei film più amati di sempre. Milioni di lettori sono appassionati alla storia impossibile tra la capricciosa e affascinante Rossella O'Hara e l'irresistibile, egoista Rhett Butler. L'indimenticabile interpretazione di Viven Leigh e Clark Gable ha poi fatto definitivamente entrare questa storia nella leggenda, rendendola il più efficace affresco della Guerra Civile americana, nella sua drammatica violenza e nella rivoluzione sociale che ne è scaturita, e una storia d'amore universale.

IL MONDO DI RHETT di Donald McCaig...
Rossella non poteva sapere, pronunciando la famosa frase: "Domani è un altro giorno", che quel domani sarebbe arrivato. E il domani è in questo romanzo, in cui la vicenda viene rivissuta con gli occhi di Rhett Butler, l'indimenticabile "lui" che per tutti continua ad avere il volto attraente e il sorriso sornione di Clark Gable. Autorizzato dall'Estate di Margaret Mitchell, "Il mondo di Rhett" è il seguito di una delle saghe che ha più appassionato intere generazioni. Rhett è un ragazzino ribelle, insofferente alle rigide norme che regolano il comportamento dei bianchi del Sud. È amico dei neri, ama le paludi che circondano la piantagione dei Butler, si rifiuta di sottostare al giogo paterno. Diventerà un uomo determinato, abile negli affari, anche se non sono sempre limpidi i mezzi che usa per raggiungere i suoi scopi. Ha un fortissimo senso degli affetti e una profonda lealtà nei confronti di quelli che ama. Attraverso i suoi occhi i personaggi di "Via col vento", rivivono attraverso uno sguardo diverso, quello dei sentimenti e delle emozioni che gli hanno suscitato. La storia va oltre quella che conoscono i lettori del romanzo di Margaret Mitchell e riserva non poche sorprese. Donald McCaig, poeta, autore di un romanzo sulla guerra civile, è stato scelto dagli eredi della scrittrice per continuare la saga di "Via col vento", e ha svolto ricerche per sei anni girando in barca nella baia di Charleston per raccontare meglio le avventure da contrabbandiere di Rhett Butler.

LA CONTESSA NERA di Rebecca Johns...
Ungheria, 1611. L'alba illumina l'imponente castello di Csejthe. Nella torre più alta, una donna elegante, austera e vestita completamente di nero è sveglia da ore. Sta fissando, attraverso una piccola feritoia nel muro, un pezzo di cielo che volge all'azzurro mentre le stelle lentamente scompaiono. Sa che quello squarcio di cielo è l'unica cosa che riuscirà a guardare per il resto della sua vita. L'ultima pietra che, per decreto del palatino, la condanna a essere murata viva in quella stanza è appena stata posata. Ma la contessa Erzsébet Bathory non ha nessuna intenzione di accettare supinamente il destino che le viene imposto. Non l'ha mai fatto nella sua vita. Erzsébet è solo una bambina innamorata dei libri quando, nella dimora in Transilvania dove vive insieme alla sua famiglia, assiste ad atti di violenza indicibili. Atti che la segnano nel profondo e che non potrà mai dimenticare. Neanche quando, a soli undici anni, è costretta a sposare l'algido, freddo e violento Ferenc Nadasdy; Un uomo sempre lontano, più interessato alla guerra e alle scorribande che a lei. Erzsébet è sola, la responsabilità dei figli e dell'ordine nel castello di Sarvar è tutta sulle sue spalle. Spetta a lei gestire alleanze politiche e lotte di potere. Questo le procura non pochi nemici e coincide con l'emergere dell'anima più nera della donna. Strane voci iniziano a spargersi sul suo conto. Sparizioni di serve torturate e uccise, nobildonne svanite nel nulla. Si tratta di una cospirazione? O siamo di fronte a una donna malvagia e perversa? O il male è l'unico modo per Erzsébet di sopravvivere e lottare in un mondo dominato dagli uomini?

SFUMATURE DEL DESERTO di Simona Liubicich...
Elena, infermiera, una giovane donna ferita profondamente nell'orgoglio e nel cuore. La fuga dal suo inferno personale sembra giungere con la proposta di una missione umanitaria in Iraq. Ma tra gli orrori di un mondo devastato dalla guerra e lo scontro con una cultura opposta alla propria, cercherà tra mille difficoltà la strada per la serenità.
 
E VOI? AVETE FATTO QUALCHE COMPERA IN LIBRERIA? AVETE RICEVUTO DEI DONI LIBRESCHI?

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)