giovedì 3 marzo 2011

In Libreria dal 10 Marzo: LA SPADA DEL DESTINO di Andrzej Sapkowski

Dal 10 MARZO sarà in tutte le librerie italiane, edito dalla Nord, il secondo capitolo della saga Fantasy che ha ispirato  il videogioco The Witcher. Il primo valume si intitola Il Guardiano degli Innocenti. Sto parlando di...
TITOLO: La Spada del Destino.
AUTORE: Andrzej Sapkowski
EDITORE: Nord
PAGINE: 448
PREZZO: 18,00 Euro
DATA D'USCITA: 10 MARZO 2011

Geralt di Rivia è uno strigo, un assassino di mostri. Ed è il migliore: solo lui può affrontare un basilisco, sopravvivere a un incontro con una sirena, sgominare un’orda di goblin o portare un messaggio alla regina delle driadi, fiere guerriere dei boschi che uccidono chiunque si avventuri nel loro territorio. Geralt però non è un mercenario senza scrupoli, disposto a compiere qualsiasi atrocità dietro adeguato compenso: al pari dei cavalieri, ha un codice da rispettare. Ecco perché re Niedamir è sorpreso di vederlo tra i cacciatori da lui radunati per eliminare un drago grigio, un essere intoccabile per gli strighi. E, in effetti, Geralt è lì per un motivo ben diverso: ha infatti scoperto che il re ha convocato pure la maga Yennefer, l’unica donna che lui abbia mai amato.
Lo strigo sarà dunque obbligato a fare una dolorosa scelta: difendere il drago e perdere Yennefer per sempre, o infrangere il codice degli strighi pur di riconquistare il suo cuore…

Non credevo che saresti rimasta con me, Yennefer. Sei una maga famosa e i tuoi incantesimi ti facevano guadagnare parecchio, in città. Eppure hai preferito metterti in viaggio assieme a me, Geralt di Rivia, un povero strigo che ogni giorno rischia la vita, combattendo contro ogni genere di mostro, per ottenere una manciata di monete con cui a malapena risesce a sorpravvivre. Mi sembra ancora un sogno. Ma non pensare che io sia un ingenuo. So benissimo che il motivo per cui hai deciso di seguirmi è un altro: conosci anche tu le antiche leggende sui draghi e gli incredibili incantesimi che si possono ottenere con il loro sangue. Nemmeno un strigo – sebbene sia più forte e resistente di qualsiasi essere umano – può avere la meglio su una creatura simile. Forse solo io posso affrontarli, perché sono stato sottoposto a un addestramento speciale che mi ha dotato di abilità straordinarie. E infatti sono stato prescelto per catturare un drago che da qualche tempo si aggira nei boschi del regno; se avrò successo, sono sicuro che tu farai di tutto per impadronirtene. Sbagli, però, se pensi che ti lacerò uccidere quell’essere: forse è l’ultimo della sua specie e io non posso permettere che gli sia fatto del male. Non costringermi a battermi con te, Yennefer. Mi si spezzerebbe il cuore…


Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)