lunedì 11 aprile 2011

Recensione: PRIGIONIERA DEL TEMPO di Laura Gay

Elisa è una studentessa liceale con tutti i normali problemi delle ragazze della sua età: la famiglia, i ragazzi, la scuola. Ma un giorno si ritrova catapultata in un`altra epoca, la Roma dei Borgia e deve imparare a sopravvivere in un mondo completamente diverso dal suo. Mentre cerca disperatamente una soluzione per tornare nella sua epoca, due giovani si contendono il suo amore: l`affascinante e crudele Cesare Borgia e l`onesto e leale Cristiano. Il primo è disposto ad uccidere pur di possederla, il secondo darebbe la vita per lei. Chi riuscirà a conquistare il suo cuore?

PARERE PERSONALE:

Ho letto questo libro un paio di settimane fa ma per eventi e impegni di vario genere non ero ancora riuscita a postare il mio parere al riguardo. Finalmente adesso ci sono riuscita e vi dico da subito che è stata una lettura appassionante ed emozionante che ho effettuato in pochissimi giorni...

La protagonista di PRIGIONIERA DEL TEMPO scritto da LAURA GAY è Elisa , una studentessa liceale della Roma del 2009. Dopo una giornata "nera" a scuola e dopo aver colto con le mani nel sacco il suo ragazzo, arrabbiata e delusa, si reca nel posto che le ha sempre trasmesso tanta calma,  Castel Sant'Angelo. Entra nell'edificio e scopre una porta segreta che la conduce ad una botola. Come ogni curiosa ragazza la attraversa e si ritrova a respirare l'aria di una Roma senza smog e automobili. Qui incontra Cristiano un ragazzo che le rivela di essere un servitore alla corte dei Borgia...Quello che all'inizio le semprerà uno scherzo da parte del buffamente vestito ragazzo si rivelerà per lei essere il suo peggior incubo. Cristiano la aiuta a trovare lavoro presso Papa Alessandro Borgia come fantesca della sposa di Goffredo, figlio del papa, Sancha. Così facendo però la ragazza attira anche le attenzioni del cardinale Cesare Borgia, quello che verrà sempre ricordato nella storia come il crudele e spietato ispiratore di Niccolò Machiavelli nella scrittura del suo trattato politico IL PRINCIPE. La bella e coragggiosa Elisa è dunque entrata alla corte dei Borgia in Vaticano...riuscirà a tornare indenne nella sua epoca? Con questo quesito vi lascio altrimenti rischierei di svelare troppo del libro a coloro che ancora non lo hanno letto.

Come ho già anticipato prima il libro è scorrevole e molto carino da leggere in modo particolare per coloro che, come me, adorano i Time Travel. I personaggi sono molto ben delineati e affascinati. Il modo di scivere dell'autrice è come sempre semplice e fluido. L'unica nota negativa che vi ho trovato è il fatto che sia Cristiano che Elisa sembrano accettare troppo facilmente lui il fatto che lei viene dal futuro  e lei il fatto di essere stata catapultata nel passato. 

Mi è piacuta molto la storia d'amore tormentata che scaturirà tra Cristiano e Elisa e il modo in cui l'autrice ha descritto Cesare Borgia nel romanzo e che corrisponde moltissimo alla realtà. Una personalità malata e instabile, capace di tutto, anche di uccidere il proprio fratello, pur di ottenere quello che vuole.

Il finale molto aperto mi ha lasciato molto soddisfatta della lettura e desiderosa di comprare il seguito che è uscito poco tempo fa e del quale vi ho parlato QUI.

Consigliato: Assolutamente si!!!

Stelline: @@@@@ 

2 commenti:

  1. io ho da tanto questo libro nella lista desideri di Anobii ma non mi decido mai ad acquistarlo, in effetti non mi é mai capitato sotto mano in nessuna libreria, peró anche io adoro i time travel ed é proprio questo che mi ha attirato oltre alla copertina.

    RispondiElimina
  2. In libreria è difficile trovarlo, io questo lo ho scambiato con una ragazza su Anobii ^-^ Ma se cerchi su internet il sito della casa editrice Boopen lo puoi acquistare direttamente da loro oppure cercare sul sito per vedere se c'è una libreria vicino a te che si rifornisce da loro :)

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)