sabato 8 gennaio 2011

Due Uscite Interessanti...

Ciao!!! Sondando la rete ho trovato due uscite di gennaio molto interessanti....

La prima: L'EVOLUZIONE DI CALPURNIA di Jacqueline Kelly. Questo libro esce per la Casa Editrice Salani il 21 gennaio.
Il prezzo:16,80 Euro.

Nei prati riarsi della calda stagione texana, Calpurnia non può fare almeno di notare che le cavallette gialle sono molto, molto più grandi delle cavallette verdi. Perché? Sono di due specie diverse? Calpurnia ha sentito parlare del libro di un certo Darwin, in cui si spiega l'origine delle specie animali. Forse può trovare quel libro nella biblioteca pubblica? Sì, ma la bibliotecaria non glielo vuole mostrare. Poco male, quel libro si trova anche a casa sua: nello studio del nonno, il libero pensatore della famiglia. Accompagnata dal nonno e dal libro proibito, Calpurnia riuscirà a scoprire i segreti delle diverse specie di animali, dell'acqua e della terra. E scoprirà anche se stessa.

L'AUTRICE: Jacqueline Kelly è nata in Nuova Zelanda e si trasferì con i suoi genitori nel Canada occidentale in età precoce. E' cresciuta nelle foreste pluviali di Vancouver Island, quindi potete immaginare lo shock, alcuni anni dopo quando la sua famiglia si trasferì nel deserto di El Paso, Texas. Ha frequentato l'università a El Paso e la scuola medica di Galveston (affettuosamente conosciuta come "Galvatraz" tra i detenuti). Ha praticato medicina per molti anni e quindi frequentato legge all'Università del Texas. Ha praticato il diritto per molti anni ancora prima di rendersi conto che ciò che l'avrebbe davvero resa felice era scrivere narrativa. Il suo primo racconto breve è stato pubblicato nel 2001 da Mississippi Review. Il suo romanzo d'esordio, l'Evoluzione della Calpurnia, è stato pubblicato dalla Henry Holt il 12 maggio 2009.
Se volete visitare il suo sito cliccate QUI

La seconda: WOLF HALL di Hilary Mantel. Esce per la Fazi Editore il 13 gennaio. Il prezzo: 22,00Euro.

Thomas Cromwell era il figlio di un fabbro di Putney. Un uomo capace di stendere un contratto e addestrare un falco, di disegnare una mappa e interrompere una rissa, di arredare una casa e corrompere una giuria. Architetto machiavellico del regno di Enrico VIII e artefice dei destini della dinastia dei Tudor, Cromwell è il protagonista di questo imponente, pluripremiato romanzo di Hilary Mantel. La pregnanza sottile e straordinaria della scrittura di un’autrice già celeberrima in patria, che ora dà voce e sostanza al suo capolavoro, dilaga in una straordinaria decodifica, ironica e precisa, della corte inglese: fino a mostrarne l’ossatura segreta, a ribaltarne le prospettive e il canone. Cromwell emerge qui in tutta la sua umanità, lontano dagli stereotipi che di lui ci hanno dato in lascito i manuali di storia. Cromwell venuto dal nulla, dedito ai mestieri più disparati – mercenario in Francia, banchiere a Firenze, commerciante di tessuti ad Anversa – grazie alle sue sole doti intellettuali; Cromwell, di cui il re si servirà per ottenere il divorzio da Caterina d’Aragona e unirsi ad Anna Bolena, dando così un nuovo corso alla storia della Chiesa d’Inghilterra. Hilary Mantel traccia un ritratto dell’Inghilterra dei Tudor nel quale il fascino di un’epoca lontana conosce uno splendore rinnovato, per la nitidezza delle immagini, per l’umanità restituita a personaggi che finalmente escono dalle vecchie cornici dei libri di storia. Perché in “Wolf Hall” riusciamo a sentire l’odore acre della lana impregnata dalla pioggia e della terra sotto i piedi; perché Hilary Mantel è una scrittrice che scansiona le ossa sotto la pelle, le ruote dei carri nel fango, i topi nei materassi. Si sporca le mani, e ci regala un affresco storico mozzafiato.

L'AUTRICE: Hilary Mantel è nata a Glossop, nel Derbyshire, nel 1952. Scrittrice prolifica, ha esordito nel 1985 con Every Day is Mother’s Day e molti dei suoi romanzi sono stati finalisti a importanti premi letterari, primo tra tutti l’Orange Prize (Beyond Black, di prossima pubblicazione per Fazi Editore). Wolf Hall è stato insignito nel 2009 di uno dei più importanti premi letterari del mondo, il Man Booker Prize, e si è guadagnato la candidatura ad altri due illustri premi letterari: il Costa Book Awards 2009 e l’Orange Prize for Fiction 2010. Di Wolf Hall è in lavorazione un sequel, The Mirror and the night.

Nessun commento:

Posta un commento

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)