martedì 4 gennaio 2011

Recensione: L'ACCADEMIA DEI VAMPIRI di Richelle Mead

Lissa Dragomir, principessa Moroi, vampiro mortale, dev'essere protetta a tempo pieno dalle minacce degli Strigoi, i vampiri più pericolosi, quelli che non muoiono mai. La sua migliore amica e custode, Rose, è una Dhampir, un incrocio fra vampiro e umano. Rose e Lissa, dopo due anni di fuga dal loro mondo per assaggiare un po' di realtà, vengono intercettate e riportate a St. Vladimir's, l'Accademia dei Vampiri in cui studiano. Quando ci riescono: perché tra balli e innamoramenti, flirt con i più anziani, fascinosi tutor e conflitti sempre aperti con gli insidiosi Strigoi hanno pochissimo tempo per pensare ai libri.

RICHELLE MEAD: Richelle Mead vive a Seattle. È laureata in discipline umanistiche e religioni comparate. Le cose che preferisce fare sono due: leggere e scrivere. Quando non scrive guarda brutti reality show, viaggia, inventa ricette e compra vestiti che non metterà mai. Se volete visitare il sito dell'autrice QUI

SERIE "VAMPIRE ACADEMY":
  • Vampire Academy-L'accademia dei vampiri (in Italia nel 2009)
  • Frostbite-Morsi di ghiaccio (in Italia nel 2010)
  • Shadow Kiss
  • Blood Promise
  • Spirit Bound
  • Last Sacrifice
PARERE PERSONALE: 

All'inizio avevo pensato di dare via questo libro perchè non mi ispirava. Poi ho deciso di dargli un'opportunità e...sono giunta alla conclusione di essere diventata "Vampire Academy Dipendente". Il fatto che sia uno young adult non significa niente in questo libro poichè è scritto veramente bene ed è leggibile anche da persone che hanno superato già da un po' l'età in cui si legge questo genere di romanzi. Un'altra caratteristica che mi ha fatto apprezzare ancora di più questo libro è il fatto che sia scritto in prima persona e che per la prima volta in un libro scritto  così si riesce ad entrare anche nella mente di altri personaggi oltre che in quella di colui che narra gli eventi. Ciò è stato possibile anche grazie al legame che lega le due protagoniste principali, Lissa Dragomir e Rose Hathaway, amiche sin dall'età di quattro anni. Lissa è una principessa Moroi e Rose una Dhampir e sua futura Guardiana. Moroi è il termine con cui si indicano quelli che non hanno retaggio misto e sono una sorta di vampiri con la differenza che non sono immortali e che posseggono poteri magici. I Dhampir invece hanno retaggio misto , mezzi umani e mezzi vampiri,non bevono sangue e vengono addestrati a proteggere i Moroi diventando così Guardiani. Queste due ragazze legate da un profondo sentimento di amicizia sono però anche legate da un vero e proprio "legame" (come dicevo sopra). Infatti Rose può avvertire i sentimenti dell'amica e entrare nella sua mente. Queste sono fuggite dall'Accademia dove studiavano. Due anni dopo la loro fuga vengono riacciuffate da Dimitri Belikov, guardiano inviato dalla scuola per recuperarle. Da qui in poi con il loro ritorno all'accademia si troveranno ad affrontare oltre ai normali problemi legati alla loro età anche quelli legati al mondo dei Moroi; inaspettatamente troveranno anche l'amore...
 Ritornando ai personaggi...Lissa e Rose hanno, come dice la stessa Rose nel libro, due caratteri opposti. Lissa è sempre molto riflessiva e ponderata mentre Rose è molto impulsiva e tende spesso a cacciarsi nei guai anche se è molto più consapevole rispetto ad altri suoi compagni del suo ruolo nella vita: proteggere Lissa.  Sono veramente molti i personaggi presenti nel libro e qui ne posso mettere solo alcuni...c'è Mason amico di Rose anche lui destinato a divenire un giorno un guardiano...Christian il bel tenebroso che conquista il cuore di Lissa...Camille l'amica pettegola...Natalie la timida e introversa cugina di Lissa...Aaron il bello ma estramamente timido spasimante di Lissa...Mia gelossissima delle due ragazze e complottatrice... Dimitri il "ragazzaccio divino" nonche guardiano che allena Rose e del quale lei si innamora corrisposta, il loro però è un amore impossibile perchè, oltre al fatto che lui ha sette anni in più di lei e il fatto che è il suo mentore, saranno destinati a essere assegnati entrambi come guardiani di Lissa e ciò non richiede distrazioni di tipo perosnale.
Insomma penso che si capisca dalla recensione che questo libro mi è piaciuto veramente molto! Lo consiglio a tutti voi, non lasciatevi trattenere dal bollino young adult che hanno appiccicato alla serie perchè è veramente molto coinvolgente,piena di azione e in alcuni tratti anche di romanticismo!!!

4 commenti:

  1. Apprezzo molto questa recensione! Concordo con il consiglio finale, leggetelo e non temete di trovarvi di fronte ad una lettura immatura!

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono rimasta piacevolmente sorpresa leggendo questo libro (la cui copertina è davvero troppo infantile) e "Morsi di ghiaccio" è altrettanto avvincente.

    Emy

    RispondiElimina
  3. Morsi di ghiaccio ancora non l'ho letto...ma provvederò presto :) Non vedo l'ora che esca il terzo della serie a Febbraio!!!

    RispondiElimina
  4. molto spesso libri classificata YA sono in realtà piccole perle, è giusto dar loro un'opportunità sempre anche perchè come in questo caso possono sorprendere! :)
    Questo libro volevo farmelo rpestare e ora ne sono ancora più convinta ;)

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)