venerdì 14 gennaio 2011

Recensione: LA BAMBOLA DI VETRO di Teresa di Gaetano

Questo libro racconta di un ragazzo Reinhold che vaga per il mondo in cerca d'avventura fino a quando la sua strada viene attraversata da una bambina, Samantha, che gli mostra un libro dalla copertina logora che ha trovato nella soffitta dei suoi nonni e che racconta la storia "di persone che vivono in un castello avvolto da nebbie fitte, su di un'altura, nei pressi di Wachterhauser, villaggio a mezz'ora da Walbank. Attorniato da montagne chiamate Le solitufini dell'universo, vi abitano delle fanciulle che le custodiscono." Da questo momento in poi il suo desideriò sarà esaudito. Salito sul treno incontra una donna, una fumettista, che si reca anch'essa nel luogo indicato dal libro  per tornare a casa dai suoi familiari. Sceso dal treno comincia l'avventura...Tutto il libro è permeato di un alone di mistero e il personaggio stesso vive dei forti dejavù che contribuiscono a rendere interessante la lettura e a creare però anche un effetto contrario, di smarrimento. Forse è proprio a causa di questa intenzione dell'autrice, quella di voler rendere bene il dejavù del protagonista, che la spinge a sorvolare su particolari importanti per la comprensione della storia , dandoli per scontati che creano la sensazione suddetta. Nonostante ciò il libro è apprezzabile. L' aspetto che ho gradito di più del libro è il tipo di scrittura quasi poetica con cui la scrittrice narra gli eventi e il rapporto amore/odio che attraversa tutta la vicenda. Detto questo vi dico che è un libro da leggere perchè nonostante i difetti lo si apprezza in quanto possiede anche dei pregi. In modo particolare lo dico per coloro che sono appassionati del genere fantasy.

TERESA DI GAETANO:
Teresa Di Gaetano è diplomata in Giornalismo Radiotelevisivo ed ha collaborato per diverse testate giornalistiche. Giornalista, ha fatto uno stage presso l’ADNKRONOS sezione cultura di Roma, avendo vinto un concorso letterario-giornalistico.
Allieva della rivista “Storie” di Roma, la sua esercitazione sul momentismo, nuova corrente letteraria, è stata pubblicata nella antologia. Ha frequentato un “Laboratorio di giornalismo e tecniche audiovisive” a Roma. Nel Novembre 2003 ha pubblicato la prima raccolta per ragazzi “Bubble, Bubble! Dodici racconti” insignita da vari riconoscimenti ai premi letterari. Alcuni suoi racconti sono apparsi nelle antologie dei premi.
Nel gennaio 2006 presso la Casa editrice Montedit è uscita una seconda raccolta Conchiglia...e altri racconti. La bambola di vetro è il suo romanzo d'esordio.

PRESTO AVREMO IL PIACERE DI INTERVISTARLA QUI SUL  BLOG...

1 commento:

  1. Grazie per la recensione. Ci risentiamo per l'intervista. A presto!
    Terry

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)