mercoledì 26 gennaio 2011

W...W...W...Wednesdays (11)

Ciao ragazzi!!! Eccoci all'undicesimo appuntamento con questa rubrica...penso che ormai sappiate come funziona...bisogna rispondere a queste tre domande...

  1. What are you currently reading? (Cosa stai leggendo attualmente?)
  2. What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
  3. What do you think you'll read next? (Cosa pensi di leggere in seguito?)
IN LETTURA
Lochan e Maya sono fratello e sorella. Lui ha 18 anni, è chiuso e solitario; lei ne ha 16, è sensibile e molto più matura di quello che la sua età richiederebbe. La loro ragione di vita, la loro preoccupazione più grande, è prendersi cura dei tre fratellini minori, allo sbando da quando il padre li ha lasciati e la madre si è abbandonata all'alcool. Sempre insieme, sempre vicini, sempre più complici. Un legame che rischia di trasformarsi in un dolce sentimento e una fatale attrazione.
 
Sono solo ai primi capitoli di questo libro ma devo ammettere che ti cattura in una maniera incredibile...è veramente coinvolgente!!!
 
HO APPENA FINIRO DI LEGGERE
Michael Pollan decide di improvvisarsi «detective del cibo» per conoscere l’evoluzione e i segreti nascosti dietro quello che si mangia, dal seme al frutto, dalla storia del «cibo con una faccia» alla carne lavorata e anatomicamente irriconoscibile.
Inizia così una ricerca che lo porta a conoscere varie realtà, dalla produzione industriale a quella dei produttori diretti. Fast food, supermercati, fabbriche, macelli e piccole fattorie diventeranno il terreno della sua instancabile marcia verso la consapevolezza.
In questo viaggio pieno di scoperte ma anche di incertezze, Pollan dovrà affrontare molte esperienze che lo metteranno a dura prova, dovrà combattere e accettare compromessi, dovrà forzare la sua indole e imparare a cacciare e a uccidere per nutrirsi. Alla fine però ritroverà la strada di un rapporto diverso con madre natura e sarà in grado di scegliere come comprare, cucinare e mangiare.
La sua ricerca si conclude con un menù a quattro portate dove finalmente quello che c’è nel piatto non è più un dilemma ma la storia appena raccontata.
 
Presto avrete una mia recensione al riguardo...
 
Per quanto riguarda quello che leggerò dopo aver terminato PROIBITO di Tabitha Suzuma ancora non lo so...
 
E VOI? QUALI SONO LE VOSTRE RISPOSTE ALLE DOMANDE? FATEMI SAPERE!

4 commenti:

  1. Sia Proibito che il Dilemma dell'onivero ho in previsione di leggerli...visto che l'hai già letto, dimmi, il Dilemma come ti è sembrato?

    Ad ogni modo io sto leggendo "Il profumo delle foglie di limone" di Clara Sanchez", ho appena finito di leggere "La foresta degli amori perduti" di Carrie Ryan (molto bello) e i prossimi libri saranno "Sono il numero quattro" di Pittacus Lore e la trilogia "Baciata da un angelo" della Chandler

    RispondiElimina
  2. Il dilemma dell'onnivoro è molto interessante...anche se a volte ti verrebbe voglia di smettere di mangiare quello che mangi normalmente...secondo me è un libro da leggere anche perchè ti apre la vista su molte cose che oggi si datto per scontate...ad esempio non tutto il cibo che mangiamo è sano e fa bene. Poi ti faccio sapere meglio una volta postata la recensione :)

    RispondiElimina
  3. ciao Tricheco, piacere di conoscerti! rispondo subito: sto leggendo "Animal Factory" di Edward Bunker, romanzo bellissimo e durissimo sul carcere.
    Ho appena finito l'autobiografia di Keith Richards, Life. E il prossimo libro sul comodino credo che sarà "Vagabonding" di Rolf Potts, oppure un piccolo saggio sul tè cinese.
    Complimenti per il tuo blog, ti seguo!
    ciao, a presto

    RispondiElimina
  4. Grazie ^-^ Il piacere è tutto mio...:)

    RispondiElimina

Non essere timido/a...se ne hai voglia, dimmi cosa ne pensi :)